fbpx

Barba di frate, ricetta semplice e veloce per cucinare gli agretti

Per fare il pieno di salute la Barba di frate è l'ideale come contorno: verde, croccante e gustosa. Provatela!
Barba di frate piatto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La Barba di frate la troviamo sui banchi del mercato in forma di mazzetti con le radici ancora presenti. In cucina la possiamo impiegare come semplice contorno o per arricchire e dare una consistenza croccante a primi e secondi piatti: ideale nell’esaltare il gusto di pollo, tacchino e coniglio e abbinata a pesce lesso o cotto al forno; cimentatevi nella preparazione del Salmone in padella cotto al sale per assaporarne al meglio le qualità. La Barba dei frati può essere cotta al vapore, saltata in padella con un filo d’olio, sbollentata e condita a piacere. È apprezzata per il suo sapore acidulo, ma con una consistenza tenera e succosa. Possiamo inoltre creare ricette colorate come primi piatti o torte salate e ben si accosta anche ai formaggi. Vediamo come cucinare la Barba di frate.

Ingredienti per 2 persone

  • Barba di frate: 500 g
  • Acqua: q.b.
  • Sale grosso: q.b.
  • Olio extra vergine di oliva: q.b.
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura: 10 minuti
  • Totale: 20 minuti
  • Calorie: 45Kcal/100g

Preparazione

1

Prendere il mazzo di agretti e posizionarlo su un piano da lavoro dedicandosi accuratamente alla loro pulizia.

2

Con le dita separare delicatamente le foglie dalle radici (nel punto in cui cambia colore, quindi dove dal verde passa al rosa).

3

Ripetere questa operazione per l'intero mazzo in modo che tutte le foglie risultino verdi e pulite.

4

Prestare attenzione a rimuovere anche le parti rovinate o marce in ogni stelo.

5

A questo punto posizionare tutte le foglioline all'interno di una bacinella e sciacquarle con abbondante acqua. Lasciare la barba di frate in ammollo qualche minuto, cambiare l'acqua e ripetere questa operazione più volte, finché non verrà rimossa tutta la terra.

6

Scolare dall'acqua in eccesso gli agretti puliti con l'aiuto di uno scolapasta.

7

Posizionare sul fuoco una pentola in acciaio, riempita con abbondante acqua, e portare a bollore.

8

A questo punto aggiungere all'interno della pentola una manciata di sale grosso e la Barba di frate. Far cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti senza coperchio, controllando che durante la cottura l'acqua non fuoriesca.

9

Scolare la Barba di frate con uno scolapasta. Servire le verdure con un filo di olio extra vergine di oliva.

Accessori

  • Ciotola
  • Pentola in acciaio
  • Scolapasta

Consigli e suggerimenti

  • È importante pulire bene la Barba di frate perché spesso presenta molta terra attaccata alle radici. Quindi dopo aver separato le radici dal ciuffo di foglie, dovremo fare più passaggi in acqua per rimuovere bene lo sporco.
  • Trattandosi di una verdura fresca e molto delicata, una volta acquistata (scegliendo i mazzetti con le foglie più verdi, integre e sode), va consumata nel giro di 2 giorni.
  • Provate a condirla a vostro piacimento: magari con del succo di limone o una grattata di Parmigiano sulla cima per un sapore più deciso.
  • Se non consumiamo subito la Barba di frate la si può immergere in acqua fredda, o in una ciotola con acqua e ghiaccio, per bloccarne la cottura. In questo modo manterrà la nota croccante ed il colore brillante senza scurirsi.

Conservazione

Conservate la Barba di frate cotta in frigorifero per 2 giorni, all’interno di un contenitore ermetico.

Proprietà e curiosità sulla Barba di frate

La Barba di frate era nota già agli Egizi e Fenici i quali la usavano come erba aromatica in cucina ma anche come medicamento. Conosciuti con diversi nomi in base alle regioni, gli agretti o Barba di frate sono una pianta tipica della stagione primaverile diffusa ormai in tutto il Mediterraneo: si tratta di un piccolo arbusto, di cui consumiamo le foglioline filiformi sode, di un bel verde brillante e che ricorda alla lontana l’erba cipollina.

Il nome sembra riferirsi proprio alla barba dei frati, per la forma allungata e filiforme di questo ortaggio. Gli agretti hanno una buona azione diuretica, perché ricchi di acque e fibre: aiutano il corpo a depurarsi, sono rinfrescanti, ricchi di potassio e vitamine.