fbpx

Dove fare aperitivo a Padova, i 10 locali da non perdere

I nostri consigli per fare un indimenticabile aperitivo a Padova, la città dei "tre senza".
aperitivo a Padova
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

L’aperitivo è ormai un’abitudine diffusa in tutta Italia. Non c’è più un vero e proprio orario da dedicare all’aperitivo: ogni momento della giornata è buono per ordinare un Aperol Spritz o un Campari, accompagnati magari da qualcosa da sgranocchiare. L’aperitivo a Padova però non è solo un’abitudine, ma una vera e propria istituzione: un momento sacro, inviolabile, un modo di conoscere la vera anima della città. Del resto, l’Aperol fu inventato proprio a Padova nel 1880 dalla famiglia Barbieri che, in via Tommaseo, nel pieno centro della città, iniziò a produrre l’aperitivo alcolico oggi maggiormente conosciuto e consumato in tutto il mondo.

Nei bar di Padova l’aperitivo si consuma sempre con una ciotola di patatine crisp, arachidi e olive, ma tanti locali offrono la possibilità di accompagnare il vostro Aperol o Campari con dei deliziosi cicchetti o spunciotti, crostini di pane farciti con prodotti tipici del territorio, o con delle squisite polpette fatte in casa.

In questo articolo vi consiglio 10 bar dove fare aperitivo a Padova, dove vi suggerisco caldamente di fermarvi se state visitando la meravigliosa città dei “tre senza”.

All’Ombra della Piazza, un ricordo veneziano

Il bar All’Ombra della Piazza si trova, neanche a dirlo, in una laterale di Piazza della Frutta, nel pieno centro storico padovano. Il locale è invisibile dalla piazza e dovete addentrarvi in via Pietro d’Abano per una ventina di metri prima di riconoscere l’ingresso del minuscolo bar, quasi totalmente occupato da un enorme bancone, che io chiamo “il bancone delle meraviglie”: pieno quasi fino a scoppiare di cicchetti, polpette, pizzette fatte in casa.

Consiglio di assaggiare assolutamente il cicchetto con baccalà mantecato alla veneziana, quello con stracciatella pugliese, acciuga e scarola, la pizzetta con friarielli, salsiccia di Bazza, pecorino romano e stracciatella e la polpetta di melanzane. Accompagnate, chiaramente, da uno spritz: Aperol, Campari o misto, la mia variante preferita, che prevede metà dose di Aperol e metà di Campari, con prosecco e soda. In alternativa potete farvi consigliare dell’ottimo vino, bollicine, bianco o rosso (consiglio il prosecco Ca’ dei Zago) oppure una delle birre artigianali in listino.

Il locale ha pochissimi coperti all’interno e qualche tavolo all’esterno, in piazza. Vi raccomando, quindi, di prenotare in anticipo, soprattutto se avete intenzione di andarci durante i weekend!

Indirizzo e orari di apertura: Via Pietro d’Abano 16, Padova. Dal lunedì al sabato 11:00-14:30 e 18:00-23:30, domenica 11:00-22:00.

Sito web

Brutal

Il Brutal è un locale in Piazza dei Signori della stessa gestione dell’Ombra della Piazza. Il locale è molto più grande, ha spazio sia all’interno che all’esterno e segue la filosofia del progenitore: aperitivo con cicchetti, polpette e pizzette, con alcune varianti nei gusti e nell’offerta dei prodotti. Il Brutal, infatti, sostituisce all’Aperol e al Campari degli alcolici biologici di produzione locale, il cui sapore è molto diverso ma ugualmente interessante.

Indirizzo e orari di apertura: Piazza dei Signori 3, Padova. Dal lunedì al giovedì 11:00-00:00, venerdì e sabato 11:00-00:30, domenica 11:00-23:00.

Pagina facebook Brutal

Frida tapas bar

Avete voglia di un aperitivo un po’ diverso dal solito nella splendida Piazza dei Signori? Provate ad andare da Frida tapas bar! Il primo tapas bar a Padova, dove il concetto di tapas si rifà solo in parte alla tradizione iberica: diversi mini burger, cicchetti gourmet (segnalo, in particolare, il “crudo e cioccolato”: burrata con prosciutto crudo, guacamole e scaglie di cioccolato fondente), gazpacho, tartare di carne, salmone e e tonno, piovra brasata con patate e olive taggiasche, millefoglie di baccalà mantecato, ma anche toast particolari, polpette della tradizione veneta e moltissimi altri piatti.

Insomma, da Frida si può assaggiare veramente di tutto, anche perché una portata tira l’altra! E per bere, oltre ai classici Aperol Spritz, Americano e Negroni, provate i cocktail della casa: vi consiglio, in particolare, il Siciliano Pazzo (Campari, liquore al mandarino e spuma di limone) e il Red Berry Fizz (gin, sciroppo di granatina, liquore di more, frullato di lamponi e limone).

Indirizzo e orari di apertura: Piazza dei Signori 31, Padova. Tutti i giorni dalle 16:00 alle 2:00.

Profilo Instagram Frida Tapas Bar

Peace ‘n Spice, l’aperitivo etnico

Avete mai immaginato di mangiare falafel e pakora sorseggiando un Aperol spritz? Durante un aperitivo a Padova si può, da Peace ‘n Spice. Il ristorante, oltre a servire ottimi piatti, vini selezionati, cocktail originali e favolosi, ha anche una bellissima storia. Peace ‘n Spice nasce nel 2017, un ambizioso progetto di integrazione nato dall’idea di un gruppo di rifugiati provenienti dall’Afghanistan, che nel corso del loro viaggio verso l’Italia hanno attraversato Iran, Pakistan, per arrivare poi nella Penisola e stabilirsi, forti di esperienze vissute e, soprattutto, di conoscenza della cucina e della cultura mediorientale.

Da Peace ‘n Spice la cucina afghana, libanese, siriana, pakistana e iraniana si intrecciano e danno vita a piatti e abbinamenti deliziosi, saporiti, speziati. Peace ‘n Spice non è solo un ristorante: è una realtà vivace e multietnica, composta di persone gentili, competenti, appassionate, che ricercano sapori e profumi del Medioriente.

Qui, nella splendida cornice di Piazza Capitaniato, potrete fare aperitivo assaggiando lo Zafferol, un drink a base di Aperol e zafferano dall’Iran, il Campari jan, speziato con infusione di finocchio, il Kabul Mule, una rivisitazione del Moscow Mule (ma più buono) e il Teatime, che racchiude Campari, Vermouth, Aperol brandy e tè Earl Grey. Aggiungendo 2 euro al drink, avrete una ciotolina con falafel, pakora e hummus, ancora caldi. E se avete voglia di proseguire l’esperienza, fermatevi per cena o per pranzo e ordinate un piatto di Kabuli e Bademjan: vi assicuro che non ve ne pentirete.

Indirizzo e orari di apertura: Via Dondi dall’Orologio 13, Padova. Tutti i giorni dalle 12:00 alle 23:30.

Sito web

Canaja, per gli amanti della tartare

Siete in Piazza delle Erbe, avete appena finito di visitare il Palazzo della Ragione e vi è venuta voglia di un aperitivo con tartare di carne? Fermatevi al bar Canaja! Questo bar sotto i portici del Salone vi potrà offrire vini, spritz e, soprattutto, tantissimi paninetti di svariati gusti: tartare classica, tartare con senape e cheddar, tartare con cipolla stufata, ma anche baccalà mantecato, soppressa veneta, porchetta e molto altro, il sogno di ogni persona durante un aperitivo a Padova. Ogni paninetto costa circa 3€. Consiglio vivamente anche la mozzarella in carrozza ripiena di acciughe: una delizia! E per accompagnare, senza dubbio un Aperol Spritz.

Un consiglio? Andateci per pranzo, perché la scelta dei panini è così vasta che quasi sicuramente vi fermerete a fare un pasto completo, assaggiandone tre o quattro!

Indirizzo e orari di apertura: Piazza delle Erbe 39, Padova. Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 10:30-00:00; martedì 10:00-00:00; sabato 10:30-02:00; domenica 10:30-22:00.

Sito web

Bar dei Osei e Folperia, l’aperitivo tradizionale

Restando in zona piazze non potete proprio mancare una capatina al Bar dei Osei, un bar storico di Padova e uno dei più conosciuti e frequentati. Qui l’aperitivo è un must, soprattutto se accompagnato dagli enormi panini con la porchetta, la soppressa e il radicchio, che dal bancone affacciato direttamente sulla piazza attirano ogni giorno decine di persone, pronte a sedersi per consumare un Aperol spritz o un’ombra di vino, entrambi a prezzi più che vantaggiosi per essere in piazza. Il Bar dei Osei è minuscolo e non ha posti a sedere all’interno, ma potete accomodarvi ai loro tavolini in Piazza della Frutta.

Accanto al bar, nei weekend, apre un piccolo chioschetto di street food: è la Folperia, che offre l’inimitabile folpetto, ovvero il Moscardino bollito tradizionale veneto, da mangiare tutto intero (comprese le interiora). Prendete un folpetto, ordinate uno spritz e un tramezzo al Bar dei Osei, e godetevi il vostro aperitivo a Padova.

Indirizzo e orari di apertura: Piazza della Frutta 1, Padova. Dal lunedì al sabato 7:00-21:00, domenica 11:00-21:00.

Pagina facebook Bar dei Osei

Pagina facebook La Folperia

Enotavola da Pino, anima mediterranea

Ci spostiamo di poco dalle piazze per addentrarci nel cuore del ghetto di Padova. Qui, in via dell’Arco, rinomata per la quantità di locali e bar, si trova l’Enotavola da Pino. In questo locale non si consuma solo un ottimo aperitivo, ma si può pranzare o cenare con materie prime di qualità eccelsa, pesce e molluschi, primi, secondi e cruditè. Il proprietario e gestore, Pino, è di origine campana ed è riuscito a mixare perfettamente tradizione e innovazione, in un contesto elegante ma allo stesso tempo accessibile e super friendly.

Al di là dei pasti, io qui vi consiglio senza ombra di dubbio di accomodarvi alle botti, di fronte al bancone, e ordinare un Valpolicella Ripasso (vi serviranno anche un piatto di fettine di pane e mortadella) o di fare aperitivo con un vino bianco (chiedete consiglio ai camerieri, preparatissimi) e frittura di paranza, freschissima e croccante. Ne uscirete col sorriso.

Indirizzo e orari di apertura: Via dell’Arco 37, Padova. Da martedì al sabato 10:00-24:00. Domenica solo a cena. Lunedì chiuso.

Sito web

Caffè Pedrocchi, l’istituzione padovana

Si dice che Padova sia la città dei “tre senza”: il prato senza erba, il Santo senza nome, il caffè senza porte. Quest’ultimo è proprio il Caffè Pedrocchi, storico locale della città, fondato a inizio Ottocento da Antonio Pedrocchi e costruito su progetto dell’architetto Giuseppe Jappelli. Al piano nobile le sale dall’arredamento elegantissimo fungono spesso da location per eventi importanti e matrimoni. Al piano inferiore, invece, si susseguono la Sala Bianca, la Sala Rossa e la Sala Verde, colori scelti per celebrare la bandiera italiana, accessibili a tutti e dove spesso è possibile organizzare compleanni e feste di laurea.

In particolare la Sala Verde è da sempre stata “senza porte”, cioè aperta a tutti, anche ai meno abbienti, che potevano ripararvisi senza obbligo di consumazione. Da qui nasce il detto “essere al verde“! Ancora oggi la Sala Verde è una sala dove potersi sedere a leggere il giornale senza dover ordinare nulla, ma io vi consiglio fortemente di andare al bancone e ordinare uno Spritz Verde, la celebre invenzione del bar: soda, prosecco e P31, infuso di 31 erbe fresco e dolce. In Sala Verde non c’è servizio al tavolo.

In alternativa, accomodatevi ai tavolini esterni, sulle scale dell’ingresso nord, e ordinate allo staff. Pagherete il servizio, ma nulla ripaga l’esperienza di fare aperitivo al Caffè Pedrocchi!

Indirizzo e orari di apertura: Via VIII febbraio 15, Padova. Da domenica a giovedì 8:00-00:00, venerdì e sabato 8:00-1:00.

Sito web

Il Ventinove, qualità fuori dal centro storico

Non solo piazze e centro storico, per fare aperitivo a Padova sento di dover consigliare anche questo locale, forse un po’ fuori mano: è Il Ventinove, bar in fondo al quartiere “Arcella”, raggiungibile facilmente prendendo il tram e scendendo alla fermata San Gregorio. Il Ventinove offre drink di ottima qualità, studiati minuziosamente, come il mio preferito, il Celebrity Death Matcha, con cocco, lime e tè matcha. Ma ordinate anche un Americano o un Negroni sbagliato. La scelta è ampia tra cocktail, vini e birre di pregio, ma il bar è celebre anche per il cibo, in particolare per le polpette: deliziose e imperdibili quelle alla mortadella e pistacchi e cacio e pepe.

Indirizzo e orari di apertura: Via Guido Reni 150, Padova. Martedì, mercoledì, giovedì e domenica 16:00-00:00; venerdì 16:00-2:00, sabato 17:00-2:00. Lunedì chiuso.

Pagina facebook Il Ventinove

Giardini dell’Arena

In verità, questo non è un locale, ma un insieme di locali: si tratta dei chioschetti aperti ai Giardini dell’Arena, parco pubblico cittadino adiacente alla Cappella degli Scrovegni, alla fermata “Eremitani” dell’unico tram che attraversa Padova. Qui, attorno alla fontana dei Giardini, sorgono tre chioschetti che offrono polpette, spritz, birre e fritti vari. Una situazione molto rilassata, dove troverete tantissimi studenti, universitari e giovani lavoratori. Ai Giardini, sorseggiando uno Aperol spritz, potrete assistere a eventi culturali, concerti e tante iniziative delle associazioni padovane.

Indirizzo e orari di apertura: Piazza Eremitani 8, Padova. Lunedì e martedì 8:30-23:00; mercoledì, giovedì e domenica 8:30-1:00; venerdì e sabato 8:30-2:00.

Pagina facebook Giardini dell’Arena


Con quest’articolo spero di avervi invogliato a correre a fare un aperitivo a Padova con cicchetti e spunciotti! E se vi è venuta voglia di spritz, ma non potete uscire a prenderlo, provate a farlo a casa seguendo la ricetta di Burrofuso!

Conoscete altri locali dove fare aperitivo a Padova? Fatecelo sapere nei commenti!