Panzanella con la ricetta originale toscana

Una ricetta estiva fresca e veloce da preparare. Ideale anche per vegetariani e vegani, la panzanella è ideale come antipasto o come piatto unico.
panzanella
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Devo confessarvi che ho sempre sentito parlare di questa ricetta ma non mi ero mai cimentata nella sua preparazione. Complice il caldo torrido, ho deciso di preparare per cena la panzanella. Mi sono fidata di una toscana DOC per avere tutte le dritte del caso: Luisanna Messeri. Nasce come ricetta povera, consumata dai contadini che lavoravano nei campi. E’ anche una ricetta estiva del riciclo, poiché solitamente si prepara con il pane raffermo. La tradizione vuole che, essendo una ricetta toscana, si utilizzi il pane senza sale. Io ho provato sia con delle pagnottine rafferme sia con un miccone e devo dire che nel primo caso l’esperimento è fallito. Se come me non avete pane raffermo o perché non lo consumate o perché non vi avanza, vi consiglio di chiedere al panettiere. Solitamente sono disponibili a cedervi del pane secco avanzato. La ricetta originale della panzanella prevede, oltre al pane raffermo, pomodori, cetrioli e cipolle rosse. Io ho aggiunto anche abbondante basilico fresco per dare un po’ di profumo in più.

Ingredienti per 4 persone

  • Pane raffermo: 300 g
  • Cipolla rossa: 1
  • Pomodorini: 20
  • Cetriolo medio: 1
  • Olio evo: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Aceto di vino rosso: 1 bicchiere
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura:
  • Totale: 20 minuti
  • Calorie: 140 kcal/100 g

Preparazione

1

Come prima cosa tagliate a tocchi il pane raffermo. Disponetelo in una zuppiera capiente e irroratelo con mezzo litro d’acqua mischiato con un bicchiere di aceto di vino rosso.

2

Lasciatelo assorbire per 30 minuti.

3

Nel frattempo sbucciate il cetriolo, tagliatelo a metà e poi in quattro. Tagliatelo a fettine in modo da avere dei tocchetti.

4

Lavate i pomodorini e tagliateli in quattro.

5

Affettate finemente la cipolla e mettetela in una ciotola con acqua e aceto (2 cucchiai). In questo modo perderà un po’ di sapore forte.

6

A questo punto strizzate il pane e sbriciolatelo con le mani. Mettetelo in una ciotola e aggiungete tutte le verdure tagliate e le cipolle scolate dall’acqua. Condite la panzanella con abbondante olio di oliva, sale e pepe. Aggiungete anche foglie di basilico spezzettate con le mani.

7

L’ideale sarebbe lasciar insaporire tutto per almeno un’oretta prima di servirlo.

Consigli e Varianti

La ricetta tradizionale della Panzanella è realizzata con il pane toscano, tuttavia si può fare anche con un altro tipo di pane. L’elemento essenziale è che il pane sia raffermo. Ovviamente non deve essere un pezzo di legno! La dose dell’acqua varia a seconda del pane utilizzato – da quanto è secco più che altro – e quindi si può aumentare o diminuire per ottenere la giusta consistenza. L’aceto invece deve essere sempre nella stessa dose. Per la Cipolla, se preferite sentire il gusto deciso mettetela a crudo, se invece volete stemperarne il sapore immergetela in acqua e sale per un’ora e mezza: così risulterà più digeribile. La panzanella ha numerose varianti, nel senso che potete aggiungervi gli ingredienti che vi piacciono di più. Per esempio al posto del cetriolo potete inserire il sedano oppure delle zucchine crude tagliate sottilissime. Altri ingredienti, possono essere carote, finocchi, mais, peperoni a crudo, würstel, mozzarella, formaggi di vario tipo, sottoli, sottaceti, fagioli borlotti oltre che erbe a scelta per dare sapore, come origano, erba cipollina, etc. Ma anche tonno e uova sode! Infine potete utilizzare l’aceto di vino bianco al posto di quello rosso ed anche l’aceto di mele. E potete sostituire il pepe con il tabasco.