Brutti ma buoni, nuvolette di mandorle

I brutti ma buoni sono dolcetti semplici e veloci da fare. Nonostante il loro aspetto un pò grossolano, sono dolcissime e buonissime nuvolette a base di meringa e mandorle. Ci sono molte varianti dei brutti ma buoni, io preferisco quella con le mandorle, ma possono essere fatte anche con granella di nocciole. Data l’assenza di […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 4 persone
  • Calorie: 413 kcal/100 g
  • Ingredienti

  • Albumi: 150 g
  • Zucchero: 200 g
  • Granella di mandorle o nocciole: 300 g
  • Scorza di limone grattugiata: q.b.
  • Sale: 1 pizzico

I brutti ma buoni sono dolcetti semplici e veloci da fare. Nonostante il loro aspetto un pò grossolano, sono dolcissime e buonissime nuvolette a base di meringa e mandorle. Ci sono molte varianti dei brutti ma buoni, io preferisco quella con le mandorle, ma possono essere fatte anche con granella di nocciole. Data l’assenza di farina di frumento, possono essere considerate tra gli alimenti gluten free, quindi ideali per i celiaci o per chi segue un regime alimentare senza glutine.

Possono essere conservate, se non le divorate tutte appena sfornate, in un scatola di latta o in un qualsiasi contenitore a vostra disposizione. Conservatele in credenza in un luogo asciutto, in questo modo vi durerranno per almeno due settimane. I brutti ma buoni sono ideali per ogni occasione, per concedersi una coccola durante la giornata, da offrire agli ospiti come dopo cena o nel pomeriggio per un caffè o un tè.

Procedimento per i brutti ma buoni:

brutti ma buoni

1Preparate gli ingredienti, mi raccomando le uova devono essere fredde di frigorifero, altrimenti gli albumi non si montano. I limoni preferiteli non trattati e lavateli bene.

brutti ma buoni

2Separate gli albumi dai tuorli. Aggiungete un pizzico di sale e iniziate a montare a neve gli albumi.

brutti ma buoni

3Man mano che iniziano a prendere consistenza, aggiungete un cucchiaio di zucchero alla volta. Non aggiungetene altro fin quando non si è assorbito.

brutti ma buoni

4Aggiungete la buccia di limone grattuggiata.

brutti ma buoni

5Quando gli albumi sono sodi, aggiungete la granella di mandorle.

brutti ma buoni

6Incorporate la granella, in modo delicato con movimenti dal basso verso l’alto.

brutti ma buoni

brutti ma buoni

7Dopo aver foderato una leccarda con un foglio di carta da forno, con un cucchiaio formate delle piccole palline con l’impasto. Infornate, i vostri brutti ma buoni, in forno statico preriscaldato a 130° per 45 minuti. Saranno ben cotte quando si staccheranno dalla carta.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.