Zucchine sottolio, la conserva dell’estate

Le zucchine sott'olio sono una conserva semplice da preparare, anche se richiede molta pazienza perché ci sono molti passaggi. Siete pronte? Seguite la nostra ricetta così vi regalerete delle conserve straordinarie!
zucchine sottolio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

È tempo di conserve! Io di solito le preparo in previsione del Natale, ma ammetto che negli ultimi tempi ho preso l’abitudine di prepararli anche come contorni di emergenza. Quindi si parte con le zucchine sottolio che sono anche le prime, secondo me anche abbastanza semplici. Le zucchine sott’olio sono una conserva semplice da preparare, anche se richiede molta pazienza perché ci sono molti passaggi. Diciamo che sono un po’ la base di tutte le conservazioni sottolio, che poi si può arricchire secondo il proprio gusto personale. L’unica avvertenza è di seguire attentamente i passaggi soprattutto della sterilizzazione dei vasi e dei tappi, questi ultimi è sempre meglio comprarli nuovi ogni volta. Siete pronte? Seguite la nostra ricetta per dei vasetti di zucchine sott’olio perfette: croccanti e non troppo mollicce. 

Ingredienti per 4 persone

  • Zucchine: 2 kg
  • Acciughe sott'olio: 1 vasetto
  • Aglio: 1 testa
  • Prezzemolo: q.b.
  • Basilico: q.b.
  • Aceto bianco: 2 l
  • Olio extravergine di oliva per coprire completamente le zucchine: 1.5 l
  • Sale: q.b.
  • Pepe in grani: q.b.
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 30 minuti
  • Totale: 60 minuti
  • Calorie: 251 kcal/100 g

Sterilizzazione dei vasetti di vetro

1

Per prima cosa prendete un pentolone capiente, mettete i vasi e i coperchi all’interno e riempite di acqua fredda.

2

Portate ad ebollizione per 20 minuti quindi prelevate i vasetti con una pinza.

3

Stendete un telo e mettete i vasi ad asciugare capovolti.

Preparazione

1

Prendete le vostre zucchine e affettatele: non troppo spesse nè troppo sottili

2

Prendete un altra pentola abbastanza larga e mettete l’aceto con un po’ di sale (non troppo). Stendere altri teli che vi serviranno per adagiare e far asciugare le zucchine.

3

Portate l’aceto a bollore e mettete un po’ per volta le zucchine.

4

Bastano 2/3 minuti (devono rimanere croccanti), scolatele e adagiatele sui teli a raffreddare.

5

Nel frattempo preparate l’aglio spellato e tagliato a quarti, le acciughe, il pepe in grani, prezzemolo e basilico (se dovete lavarli fatelo il giorno prima e metteteli ad asciugare, le foglie devono essere assolutamente asciutte).

6

Prendete i barattoli, mettete un po’ d’olio e cominciate con gli strati mettendo ogni 2/3 strati di zucchine gli aromi. Pressate bene gli strati e aggiungete poco per volta l’olio. Arrivati poco sotto l’imboccatura del vaso fermatevi e lasciate assestare le zucchine e procedete con un altro barattolo.

7

Quando avrete completato tutti i vasi noterete che probabilmente dovrete aggiungere olio a quelli che hanno già riposato. Una volta aggiunto l’olio potete chiudere i barattoli. Conservateli in luogo asciutto e al riparo dal sole. Potete consumarle già dopo una settimana.

Conservazione e Consigli

Le zucchine sott’olio se fatte per bene, con i vasetti ben sterilizzati possono conservarsi anche fino a tre mesi, in un luogo asciutto e senza sole/luce. Abbiate cura di mantenerli sempre pieni d’olio, per evitare muffe. Una volta aperto il vasetto, conservate le zucchine sott’olio in frigorifero, ben chiuse, per 3-4 giorni.