fbpx

Zenzero candito

Lo zenzero candito prevede l’utilizzo di soli due ingredienti: la radice di zenzero e lo zucchero. Molto apprezzato come regalo a Natale a d esempio, è utile anche perchè stimola e rafforza il nostro sistema immunitario; ottimo anche per il mal d'auto
zenzero candito
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Lo zenzero candito è una preparazione davvero molto semplice e veloce da fare a casa, che prevede l’utilizzo di soli due ingredienti: la radice di zenzero e lo zucchero. Molto apprezzato come regalo personalizzato da preparare per amici e parenti a Natale o qualche occasione speciale. Si può consumare da solo, ma il suo impiego è largamente diffuso anche nella decorazione di dolci. La radice dello zenzero viene utilizzata non solo per la preparazione di dolci, ma anche per piatti salati ed ancora per la preparazione di profumate tisane. Questa pianta apporta al nostro organismo parecchi benefici. Tra i tanti si possono annoverare le proprietà digestive, diuretiche, depurative e dimagranti, oltre naturalmente a quelle più conosciute, quali le antinfiammatorie ed analgesiche. In aggiunta lo zenzero stimola e rafforza il nostro sistema immunitario.

Ingredienti per 4 persone

  • Zenzero: 500 g
  • Zucchero: 500 g
  • Acqua: q.b.
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 60 minuti
  • Totale: 75 minuti
  • Calorie: 300 kcal/100 g

Preparazione

1

La prima cosa da fare per preparare lo zenzero candito è quella di prendere le radici e privarle della parte esterna. Per fare questa operazione si può utilizzare un pelapatate o un coltello. Bisogna fare attenzione ad eliminare tutte le parti della scorza.

2

Dopo aver eliminato tutte le parti esterne della radici, si procede lavando sotto abbondante acqua corrente lo zenzero. Dopo averlo asciugato bene, tagliare a fettine spesse circa 5 millimetri.

3

Trasferire le fettine di zenzero in una casseruola, quindi ricoprite con circa tre dita di acqua.

4

Dopo aver portato ad ebollizione, coprire la casseruola con un coperchio, quindi proseguire la cottura per altri 45 minuti. Le fettine di zenzero saranno cotte quando si saranno ammorbidite.

5

A questo punto scolate le fette e pesatele, rimettetele in padella ed aggiungete un quantitativo di zucchero pari al peso delle fette. Coprite con acqua e mettete sul fuoco mescolando fino a far sciogliere lo zucchero, dopodiché proseguite la cottura a fuoco lento, fino a quando l’acqua non si sarà quasi completamente assorbita lasciando le fette quasi trasparenti ed una sorta di sciroppo attorno.

6

Versate su carta da forno un pò di zucchero semolato, scolate le fette e passatele nello zucchero, riponetele infine, dopo che saranno asciugate, in un barattolo di vetro con chiusura ermetica.

Conservazione

Per conservare lo zenzero candito è necessario evitare l’umidità perchè lo guasterebbe. Quindi il metodo più efficace di conservazione è quello di tenerlo in barattoli di vetro ermetici posti in un luogo fresco e asciutto.

Consigli e varianti

Se volete farvi una tisana depurativa e antinfiammatoria, non buttate via l’acqua della prima bollitura: diluitela in acqua, perchè il gusto è piuttosto forte e avrete una tisana perfetta. Lo zucchero candito prevede la canditura, tuttavia se volete evitare lo zucchero potete provare lo zenzero disidratato che non prevede appunto lo zucchero.

Lo Zenzero contro il mal d’auto?

Ebbene si. Lo zenzero ha molte proprietà ed è un ottimo rimedio contro la nausea perché è in grado di agire a più livelli nel tratto gastrico. E’ quindi un ottimo digestivo, agisce persino sul reflusso acido ed ha anche proprietà antinfiammatorie: disinfetta la gola, seda il senso di nausea, riempie il vuoto di stomaco. E’ ottimo anche per il mal d’auto. Un pò prima di viaggiare e mettervi in auto, prendete un pò di zenzero candito da gustare come una caramella e non soffrirete più.