fbpx

Spaghetti di soia, un classico della cucina orientale

Piatto tipico della cucina orientale, gli spaghetti di soia possono essere preparati in molti modi. La mia ricetta è a base di verdure.
spaghetti di soia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Gli spaghetti di soia, come il riso alla cantonese, il sushi e i ravioli al vapore, sono diventati uno dei piatti più famosi della cucina orientale in Italia. Chiaramente i gusti sono stati rivisitati e adattati ai nostri palati, ma tutto questo non ci impedisce di gustare un piatto dai sapori particolari. Gli spaghetti di soia sono simili ai nostri spaghetti per la forma, tuttavia i tempi di cottura sono decisamente inferiori. Oggi è possibile trovarli in praticamente tutti i supermercati nel reparto etnico (inutile dirvi che è il mio preferito). Ho deciso di cucinarli con tante verdure, insaporirli con zenzero, cipollotti e aglio, tutti sapori tipici di questa cucina.

Ingredienti per 2 persone

  • Spaghetti di Soia: 150 g
  • Carota: 1
  • Zucchina: 1
  • Funghi Champignon: 100 g
  • Piselli surgelati: 100 g
  • Cipollotto: 1
  • Zenzero fresco: 1 pollice
  • Aglio: 1 spicchio
  • Salsa di soia: 2 cucchiai
  • Olio di semi: 2 cucchiai
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Totale: 30 minuti
  • Calorie: 461 kcal/porzione

Preparazione

1

Come prima cosa dedicatevi alla preparazione delle verdure. Tagliate a julienne le zucchine dopo averle lavate e private delle estremità. Fate la stessa cosa con le carote. Se sono bio, potete anche non sbucciarle.

2

Affettate i funghi campignon dopo aver rimosso la pellicina che ricopre la testa. Affettate anche il cipollotto.

3

In un wok, scaldate due cucchiai di olio e rosolate l’aglio tritato e lo zenzero grattugiato.

4

Unite poi tutte le verdure e lasciatele cuocere. Se le volete tenere dovrete aggiungere qualche cucchiaio di acqua, in caso contrario saranno pronte in una decina di minuti.

5

Sfumate poi con la salsa di soia in quantità a piacere.

6

Preparate la pasta seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Nel mio caso è stato sufficiente lasciarla in ammollo 5 minuti in acqua bollente.

7

Scolate la pasta con delle pinze direttamente nella padella con le verdure e saltatele velocemente.

8

Servite ancora calda e se proprio volete immedesimarvi nell’atmosfera asiatica non dimenticate le bacchette!

Note

La padella ideale per questo tipo di preparazioni è il wok. La sua particolare forma consente una distribuzione ottimale del calore. Le verdure si cuoceranno velocemente, rimanendo croccanti e modificando in modo minimo le proprietà nutrizionali.

Questa padella è comoda anche per friggere poiché l’olio raggiunge temperature molto elevate in breve tempo.