Polpo alla Luciana, una ricetta tramandata dai “luciani”

Preparare il polpo alla luciana con la ricetta di Napoli è davvero semplicissimo. Basteranno pochi ingredienti per un piatto goloso e ricco.
polpo alla luciana
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il polpo alla luciana è una ricetta antichissima. Nasce nel borgo di santa Lucia a mare, un rione di Napoli e come tutte le ricette tramandate di generazione in generazione, porta con se una storia molto affascinante e interessante. Si racconta che una sera un gruppo di pescatori detti “luciani” (da qui il nome della ricetta), di ritorno dalla giornata di lavoro, gettò nel mare delle anfore di terracotta con dei sassi all’interno. Una volta che le anfore ebbero toccato il fondale se ne andarono. Il mattino seguente tornati per recuperare le anfore scoprirono con grande stupore che non contenevano più sassi bensì polpi. Arrivati a casa, con una pentola di terracotta, cuocevano il polpo senza aggiungere niente altro. Il mollusco veniva così cotto direttamente nella sua acqua, infatti a Napoli si dice : ‘o purp’ s’adda cocer’  rint’  all’acqua soja! (cioè “Il polipo deve cuocere nella sua acqua!”). Come per la ricetta che è arrivata ai giorni nostri, la pentola non andava mai aperta e il polpo cucinava così in poco meno di un’ora. Solo al termine della cottura venivano aggiunte le erbe. Nel tempo la ricetta si è arricchita di altri ingredienti che rendono ancora più prelibato questo splendido piatto.

Ingredienti per 4 persone

  • Polpi media grandezza: 2
  • Pomodori perino ben maturi: 300 g
  • Prezzemolo: 1 ciuffo
  • Aglio: 2 spicchi
  • Capperi: 6 cucchiai
  • Olive verdi: 10
  • Olio extravergine d'oliva: q.b.
  • Sale: q.b.
  • Pepe: q.b.
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 60 minuti
  • Totale: 80 minuti
  • Calorie: 255 kcal/100 g

Preparazione

1

Per preparare il polpo alla Luciana, lavare i polpi sotto l’acqua fresca e svuotare la sacca, eliminare il becco e gli occhi.

2

Inserire nella sacca del polpo uno spicchio d’aglio sbucciato ma intero. Riempire il polpo anche con il prezzemolo e i capperi e qualche oliva.

3

In una casseruola versare 4 cucchiai d’olio, adagiare i polpi. Aggiungere anche uno spicchio d’aglio e i pomodori perino tagliati prima a metà e poi ancora in 4, in modo da ottenere una dadolata grossa, ma abbastanza regolare.

4

Coprire la casseruola e mettere sul fuoco per circa un ora.

5

Trascorso questo tempo regolare di sale e se il polpo risulta morbido spegnere la fiamma, altrimenti continuare la cottura per qualche minuto.

6

Spolverizzare con altro prezzemolo tritato grossolanamente e un filo d’olio e servire.

Il polpo alla Luciana è ottimo sia gustato come secondo piatto accompagnato dal suo sugo, ma è ottimo anche sia come condimento per la pasta  che come aperitivo servito su dei crostoni di pane.