fbpx

Panzerotti, i calzoni fritti pugliesi

I panzerotti sono dei calzoni fritti tipici pugliesi, farciti con pomodoro e mozzarella. Gustate questo street food appena fatto.
panzerotti
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Ricordo ancora la prima volta che gustai i panzerotti. Fu amore al primo morso e da allora non c’è stata volta in cui io sia tornata dalla Puglia senza averli mangiati. Difficile spiegare il sapore pieno e appagante di questi calzoni fritti farciti, nella loro versione più classica, con pomodoro e mozzarella. Prepararli a casa, oltre che un palliativo per la mia astinenza da panzerotto, è stato anche un modo per rievocare vacanze e bei momenti passati in una terra che ha molto da dare. Tra tutte le ricette pugliesi questa, insieme al rustico leccese e al pasticciotto, è in assoluto la mia preferita. Difficile ricrearlo buono come quello mangiato in loco, complice l’aria diversa e le materie prime sensazionali di cui gode il territorio, tuttavia devo dire di esserne rimasta pienamente soddisfatta. Vediamo insieme la ricetta di questo street food.

Ingredienti per 2 persone

  • Farina 00: 250 g
  • Acqua: 350 ml
  • Lievito secco: 1 bustina
  • Olio: 2 cucchiai
  • Salsa di Pomodoro: 300 g
  • Mozzarella per pizza: 200 g
  • Origano o Basilico: q.b
  • Preparazione: 30 minuti
  • Cottura: 20 minuti
  • Totale: 50 minuti
  • Calorie: 229 kcal/100 g

Preparazione

1

Mescolate in una ciotola i due tipi di farina, il lievito e l’olio.

2

Iniziate ad aggiungere l’acqua, poco per volta, e a metà aggiungete anche il sale. Mescolate prima con una forchetta, quindi trasferite il composto sul piano di lavoro e lavoratelo a mano fino ad ottenere una consistenza liscia ed omogenea, simile a quella della pizza.

3

Trasferitelo in una ciotola e lasciatelo lievitare fino al raddoppio.

4

A seconda delle stagioni potrebbero volerci da una a tre ore.

5

Nel frattempo dedicatevi alla preparazione del ripieno. Mettete in un tegame la salsa di pomodoro e fatela cuocere finché si sarà ristretta, assumendo una consistenza densa. Regolate di sale e aggiungete un pizzico di origano o basilico se piace. Tagliate a cubetti la mozzarella e aggiungetela alla passata ormai fredda.

6

Dividete poi l’impasto in otto parti e appiattitele con la mano formando dei dischi.

7

Farcite ciascun disco con il la salsa unita alla mozzarella preparate in precedenza.

8

Chiudete bene i bordi, premendo con i polpastrelli. Deve essere ben sigillato perché se in cottura si apriranno comprometterete la buona riuscita della ricetta.

9

Friggeteli in abbondante olio di semi fino a doratura, girandoli un paio di volte.

10

Scolateli su carta forno e serviteli ancora caldi.

Consigli e Curiosità

La bontà dei panzerotti pugliesi è quella di lasciarli nella loro semplicità con pomodoro e mozzarella, tuttavia per i più golosi potete aggiungere vari salumi: dal classico prosciutto cotto allo speck, oppure il crudo. Insomma le varianti potrebbero essere molteplici. Inoltre se in fase di stesura l’impasto dovesse un po’ ritirarsi, niente paura, lasciatelo da parte per pochi minuti e poi ritornatelo a lavorare. Il panzerotto nasce in Puglia, non si conoscono le origini o chi possa averlo “inventato”. Le ipotesi più accreditate sono che l’idea fu di un anonimo fornaio o di una ignota casalinga che trasforma un po’ di impasto di pane avanzato in una piccola pizza, la riempie con pomodoro e mozzarella e la richiude a mezzaluna.