fbpx

Mousse di tonno per tramezzini perfetti in meno di 5 minuti

Una crema morbida a base di tonno. Ecco cos'è la mousse di tonno pronta con solo tre ingredienti in meno di cinque minuti.
mousse al tonno
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La mousse di tonno è una crema di tonno morbida, delicata e profumata dallo spiccato sapore di tonno che può essere servita su crostini, pane abbrustolito o per arricchire i vostri tramezzini. E’ diversa dalla salsa tonnata per l’essenza di maionese quindi è adatta anche per gli intolleranti. E’ composta da tonno, robiola e foglie di basilico che donano un profumo diverso dal solito. Può essere conservata in frigo correttamente coperta da pellicola per massimo 2 giorni. Vi basteranno solo 5 minuti di preparazione per una ricetta con tonno fresca e versatile.

Ingredienti per 2 persone

  • Tonno in scatola: 120 g
  • Robiola: 100 g
  • Basilico: 5 foglie
  • Preparazione: 10 minuti
  • Cottura:
  • Totale: 10 minuti
  • Calorie: 380 kcal/100 g

Preparazione

1

Scolare il tonno in scatola eliminando l’olio in eccesso. Lavare e tagliare a pezzettini il basilico e aggiungerlo al tonno.

2

Aggiungere anche la robiola e mescolare con una forchetta.

3

La mousse sarà pronta non appena avrete raggiunto una consistenza cremosa e morbida. Far riposare almeno 20 minuti in frigo prima di consumarla.

Curiosità

Possibili varianti sono: formaggio spalmabile al posto della robiola, prezzemolo, timo, origano al posto del basico. E’ possibile anche aggiungere delle uova sode tritate finemente, olive verdi snocciolate e tagliate a pezzetti. Per una versione sfiziosa è possibile anche aggiungere del peperoncino tritato.

I possibili abbinamenti sono diversi: servita su crostini di pane, con l’aggiunta di pomodorini e prezzemolo; su tramezzini senza crosta con gamberoni cotti al vapore e spruzzata di limone; su crostini con l’aggiunta di semi di sesamo neri; su crostoni con aggiunta di un patè alle olive nere; su crostini di pane con aggiunta di pepe rosa tritato; su crostini con fette di uova sode e maionese; in cestini di pasta sfoglia; servita con capperi e olive verdi; in coppette con stelline di pasta sfoglia; in una sode senza tuorlo con una spruzzata di bottarga; in gusci di limone svuotati; negli involtini di melanzane grigliate; come condimento per pasta fredda; in pomodorini tagliati a metà e svuotati; su chips di zucchine al forno; in un rotolo freddo di frittata; in conetti creati con la pasta sfoglia; su crostini insieme alla crema di avocado; su crostini con un velo di maionese e timo al limone.