fbpx

Melanzane sott’olio al profumo d’estate

Le melanzane sott'olio sono la conserva italiana per eccellenza che non può mancare nelle nostre scorte.
melanzane sott'olio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Le melanzane sott’olio sono un antipasto appetitoso e un ottimo accompagnamento per i vostri aperitivi. Solitamente la loro preparazione è lunga e laboriosa, ma noi siamo qui per presentarvi la ricetta veloce delle nostre melanzane sott’olio che, vi garantiamo, verranno comunque buonissime grazie alle erbe aromatiche, tipiche della stagione estiva.
Melanzane sott’olio fatte in Casa, come conservarle? Il procedimento è un po’ lungo ma non abbiate paura, è più semplice di quel che pensiate! Con pochi piccoli accorgimenti e con ingredienti facilmente reperibili: (naturalmente melanzane dolci e senza semi) realizzerete delle perfette melanzane sott’olio senza rischio botulino. Le melanzane sott’olio fanno parte di quelle conserve che non possono mai mancare in casa! Si possono mangiare come oppure per uno sfizioso a base di stuzzichini.

Ingredienti per 4 persone

  • Melanzane: 800 g
  • Acqua: 500 ml
  • Aceto di vino bianco: 350 ml
  • Aglio: 1 spicchio
  • Peperoncino: 1 piccolo
  • Sale: q.b.
  • Basilico fresco: q.b.
  • Menta fresca: q.b.
  • Olio extravergine di oliva: q.b.
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 5 minuti
  • Totale: 20 minuti
  • Calorie: 106 Kcal/100 g

Preparazione

1

La sera prima: lavate e sbucciate le melanzane con l’ausilio di un pelapatate, tagliatele a fette spesse circa 1 cm. Prendete un recipiente abbastanza capiente e disponete le fette di melanzane a strati. Cospargete ogni strato con abbondante sale fino, dopodiché copritele con l’acqua e l’aceto mischiati.

2

Lasciate riposare le melanzane nella salamoia per una notte, schiacciate da un peso (potete coprirle con un piatto e poi appoggiarvi sopra una pentola piena d’acqua). Dopo l’ammollo le melanzane risulteranno più scure e morbide.

3

Tagliate le fette a listarelle aiutandovi con una forbice per velocizzare il procedimento. Strizzatele bene (potete usare e mani o uno schiacciapatate) per eliminare la salamoia in eccesso e tamponatele con della carta da cucina. Ora le vostre melanzane sono pronte per essere invasate, non vi resta che preparare gli odori per insaporirle.

4

Lavate, asciugate e spezzettate con le mani le foglie di basilico e menta. Sbucciate uno spicchio d’aglio, privatelo dell’anima e tagliatelo a fettine sottili. Sminuzzate un piccolo peperoncino essiccato (oppure tagliate a fettine uno fresco).

5

Sterilizzate vasetti e tappi lasciandoli bollire in una pentola piena d’acqua per almeno 15 minuti, metteteli ad asciugare. Quando saranno perfettamente asciutti iniziate a coprirne il fondo con un poco di olio.

6

Aggiungete l’aglio (dipende dal vostro gusto personale quante fettine metterne per vasetto), basilico, menta e peperoncino (ricordatevi che la parte piccante è data dai semi, per cui fate attenzione a quanti ne mettete). Fate un primo strato di melanzane quindi ricoprite con olio e aggiungete aglio, basilico, prezzemolo e peperoncino.

7

Continuate così sino a riempire i vostri vasetti ricordandovi di finire coprendo le melanzane con abbondante olio.

8

Chiudete i vasetti e lasciateli riposare al buio e in un luogo fresco e asciutto per almeno una settimana.

Il procedimento della conservazione delle melanzane sott’olio

Lavare le melanzane, sbucciarle e tagliarle a fettine sottili oppure a striscioline. Prendere dei vasetti (sterilizzati in precedenza) e fare degli strati di melanzane: irrorare con abbondante aceto bianco e sale, per ogni strato e procedere così fino all’orlo. Coprire poi con un piatto e mettere su un peso per facilitare la fuoriuscita dell’acqua di vegetazione.
Far macerare sotto peso per circa 24 ore.
Una volta passate le 24 ore si devono strizzare per bene le melanzane più e più volte: aiutatevi con un torchietto o uno schiacciapatate per renderle il più asciutte possibili. Sbucciare quindi l’aglio – a scelta inserire anche foglioline di menta – quindi procedere nuovamente nei vasetti a strati, melanzane, aglio, aceto e menta. A seconda del vostro gusto potete aggiungere anche del peperoncino. Pressare poi il tutto lasciando liberi circa 3 cm dal bordo
Ricoprire con olio e chiudere i vasetti senza avvitare i tappi.
Il giorno dopo controllare se necessita rabboccare l’olio, le melanzane dovranno sempre essere coperte abbondantemente dall’olio. Avvitare i tappi e conservare le melanzane sottolio in frigo. Saranno pronte dopo circa 1 settimana, rabboccare l’olio ogni volta che si preleveranno e conservare in frigo.

Curiosità

Con questo procedimento potete preparare anche gli zucchini sott’olio. Sbizzarritevi poi con gli aromi usando quelli che più vi piacciono. Vanno infatti benissimo anche maggiorana, erba cipollina, finocchietto selvatico, alloro e prezzemolo.