Frittata di pasta, Napoli in tavola

La frittata di pasta è un piatto tipico napoletano. Ottima gustata fredda, la frittata di spaghetti si presta ad essere personalizzata con formaggi e salumi
frittata di pasta
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

La frittata di pasta è uno dei piatti tipici napoletani, mangiata per strada come street food o prepara nelle case delle nonne. È un piatto sostanzioso, perfetto anche per una gita fuori porta e adatto a molte varianti. Insomma, se volete lasciare tutti a bocca aperta con una ricetta semplicissima che vi permette anche di “reciclare” qualche avanzo, la frittata di pasta è l’ideale! Immaginate di avere degli ospiti e avete esagerato con le porzioni di pasta: che fare? Buttarla via oppure inventarsi qualcosa che vi permetta di mangiare quella avanzata? Chiaramente scegliete la seconda opzione: munitevi di uova e altri ingredienti quali salumi e formaggi e create una bella frittata di pasta! Il risultato non vi deluderà e anzi! Le prossime volte cucinerete più pasta di proposito, per poter poi fare la sera o il giorno dopo la frittata di pasta! Scommettiamo?

Ingredienti per 6 persone

  • Spaghetti: 500 g
  • Uova piccole: 15
  • Speck a listarelle: 150 g
  • Provola: 150 g
  • Olio di oliva: q.b.
  • Preparazione: 15 minuti
  • Cottura: 15 minuti
  • Totale: 30 minuti
  • Calorie: 530 kcal/porzione

Preparazione

1

Tagliare a dadini lo speck e la provola.

2

Far soffriggere lo speck in una padella antiaderente e non appena sarà dorato versarlo in una ciotolina. Tenere entrambi da parre fino all’uso.

3

Far bollire abbondante acqua in una padella, salare a piacere, aggiungere gli spaghetti e cuocere a fiamma alta per circa 10 minuti assaggiando per controllarne la cottura. Scolare la pasta e versarla in una ciotola ampia, aggiungere un filo d’olio di oliva e mescolare.

4

Aggiungere lo speck soffritto e il formaggio, sbattere da parte le uova in una ciotola e aggiungerle al composto.

5

Mescolare con un cucchiaio di legno per incorporare bene sia l’uovo che i restanti ingredienti.

6

Versare l’olio di oliva in una padella antiaderente, aggiungere il composto preparato precedentemente e livellare la superficie, se necessario, con l’aiuto di un cucchiaio di legno.

7

Coprire con coperchio e far cuocere a fiamma media per un paio di minuti. Controllare la cottura alzando un lato della frittata con una spatola, dovrà essere dorata. Con l’aiuto di un coperchio capovolgere la frittata sul coperchio stesso e versare il lato non cotto a contatto con la padella e il lato dorato in superficie.

8

Far cuocere un altro paio di minuti e a cottura ultimata versare la frittata di spaghetti su un vassoio.

Consigli e varianti

E’ possibile gustare la frittata di pasta sia calda che fredda, accompagnata da pane, panini, salse o aceto balsamico. Una gustosa variante vede la versione rossa, preparata con un sughetto di pomodorini o passata di pomodoro in cui condire la pasta prima di aggiungere le uova.

I salumi e formaggi possono variare, si possono scegliere salsiccia secca, mortadella, prosciutto cotto o salame. Per i formaggi il discorso è lo stesso. Si possono aggiungere provolone, ricotta secca da grattugiare, pecorino grattugiato o galbanino.

Per una variante strettamente napoletana con i suoi tipici sapori, è possibile aggiungere salsiccia sbriciolata e friarielli napoletani soffritti.