fbpx

Chiacchiere con 2 ingredienti [Video Ricetta]

Sembra incredibile ma è davvero semplicissimo preparare le chiacchiere con 2 ingredienti. Vi basteranno panna e farina per un risultato stupefacente!
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

E’ davvero possibile preparare delle chiacchiere con 2 ingredienti? Ebbene sì, con una ricetta semplicissima e che vi ruberà pochissimo del vostro tempo. Vi basteranno pochissima farina e una confezione di panna vegetale, quella che tutti (o quasi tutti) voi avete in dispensa. La loro consistenza non sarà croccante, ma friabile, deliziose e con tanto zucchero a velo in superficie. Molto più veloci delle tradizionali, possono anche essere cotte al forno. Come se non bastasse, abbiamo realizzato per voi un bellissimo video!

Ingredienti per 4 persone

  • farina 00: 270 g
  • panna vegetale per dolci: 200 g
  • olio di semi per frittura: q.b
  • zucchero a velo per la superficie: q.b
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 2 minuti
  • Totale: 42 minuti
  • Calorie: 210 kcal/porzione

Preparazione

1

In una ciotola versare tutta la farina, con le mani fare una fontanella al centro e versarvi dentro la panna vegetale.

2

Cominciare ad incorporarla alla farina e una volta ottenuto un impasto “secco” rovesciarlo su una spianatoia e impastare energicamente con le mani fino a renderlo morbido ed elastico.

3

Cercate di non aggiungere ulteriore farina o panna, l’impasto si presenterà duretto.

4

Far riposare il panetto ottenuto sul piano a temperatura ambiente per 10 minuti. Nel frattempo munitevi o di macchina per stendere la pasta o mattarello.

5

Ricavare un piccolo pezzo e stenderlo (nel modo che preferite). In ambo i metodi lo spessore della pasta dovrà essere di circa 3 mm.

6

Con una rotellina ricavare dei rettangoli e fare una strisciolina al centro senza però rompere il rettangolo formato prima.

7

Disporre tutte le chiacchiere su un vassoio leggermente infarinato (non troppo altrimenti brucerà molto più velocemente e facilmente l’olio) e far scaldare l’olio in una pentola.

8

Le chiacchiere devono aver modo di non toccare sul fondo quando le metterete dentro alla padella. Non appena sarà caldo cuocere poche chiacchiere alla volta (non devono toccarsi) e non appena saranno ben dorate disporle su un piatto con carta assorbente. In ultimo sistemarle su un piatto da portata e cospargere la superficie con zucchero a velo.

Perché si chiamano Chiacchiere?

Le chiacchiere vengono chiamate in molti modi a seconda della regione dove ci troviamo, solitamente si preparano durante la festa di Carnevale. Le loro origini risalgono al tempo delle frictilia perché erano fritti nel grasso del maiale che nell’antica Roma si era soliti preparare durante i Saturnali, il nostro Carnevale. Se ne preparavano moltissime perché dovevano durare per tutta la Quaresima e di solito lo si dava alla gente che si riversava per le strade per il Carnevale..

Consigli e suggerimenti

Trucchetto per controllare se l’olio è pronto e ben caldo: vi basterà inserire uno stuzzicadenti di legno nell’olio, se comincerà subito a friggere tutto intorno allo stuzzicadenti significa che è pronto e potrete cuocere ciò che dovete preparare. Per la frittura io scelgo sempre l’olio di girasole, ma a seconda dei vostri gusti potete optare anche per quello di arachidi, mais o soia.