Chiacchiere con 2 ingredienti [Video Ricetta]

Sembra incredibile ma è davvero semplicissimo preparare le chiacchiere con 2 ingredienti. Vi basteranno panna e farina per un risultato stupefacente!
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

E’ davvero possibile preparare delle chiacchiere con 2 ingredienti? Ebbene sì, con una ricetta semplicissima e che vi ruberà pochissimo del vostro tempo. Vi basteranno pochissima farina e una confezione di panna vegetale, quella che tutti (o quasi tutti) voi avete in dispensa. La loro consistenza non sarà croccante, ma friabile, deliziose e con tanto zucchero a velo in superficie. Molto più veloci delle tradizionali, possono anche essere cotte al forno. Come se non bastasse, abbiamo realizzato per voi un bellissimo video!

Ingredienti per 4 persone

  • farina 00: 270 g
  • panna vegetale per dolci: 200 g
  • olio di semi per frittura: q.b
  • zucchero a velo per la superficie: q.b
  • Preparazione: 40 minuti
  • Cottura: 2 minuti
  • Totale: 42 minuti
  • Calorie: 210 kcal/porzione

Preparazione

1

In una ciotola versare tutta la farina, con le mani fare una fontanella al centro e versarvi dentro la panna vegetale.

2

Cominciare ad incorporarla alla farina e una volta ottenuto un impasto “secco” rovesciarlo su una spianatoia e impastare energicamente con le mani fino a renderlo morbido ed elastico.

3

Cercate di non aggiungere ulteriore farina o panna, l’impasto si presenterà duretto.

4

Far riposare il panetto ottenuto sul piano a temperatura ambiente per 10 minuti. Nel frattempo munitevi o di macchina per stendere la pasta o mattarello.

5

Ricavare un piccolo pezzo e stenderlo (nel modo che preferite). In ambo i metodi lo spessore della pasta dovrà essere di circa 3 mm.

6

Con una rotellina ricavare dei rettangoli e fare una strisciolina al centro senza però rompere il rettangolo formato prima.

7

Disporre tutte le chiacchiere su un vassoio leggermente infarinato (non troppo altrimenti brucerà molto più velocemente e facilmente l’olio) e far scaldare l’olio in una pentola.

8

Le chiacchiere devono aver modo di non toccare sul fondo quando le metterete dentro alla padella. Non appena sarà caldo cuocere poche chiacchiere alla volta (non devono toccarsi) e non appena saranno ben dorate disporle su un piatto con carta assorbente. In ultimo sistemarle su un piatto da portata e cospargere la superficie con zucchero a velo.

Perché si chiamano Chiacchiere?

Le chiacchiere (o crostoli o frappe o bugie o cenci) sono dei dolci tipici italiani preparati solitamente durante il periodo di carnevale, chiamati anche con diversi altri nomi regionali. La loro tradizione risale a quella delle frictilia, i dolci fritti nel grasso di maiale che nell’antica Roma venivano preparati proprio durante il periodo dei Saturnali, ovvero il Carnevale della chiesa cattolica; questi dolci venivano prodotti in gran quantità poiché dovevano durare per tutto il periodo della Quaresima. Le chiacchere venivano servite alla gente che si riversava per le strade per i festeggiamenti del Carnevale, poiché era un dolce da preparare facilmente e se ne potevano realizzare grosse quantità in breve tempo e ad un costo basso.

Consigli e suggerimenti

Trucchetto per controllare se l’olio è pronto e ben caldo: vi basterà inserire uno stuzzicadenti di legno nell’olio, se comincerà subito a friggere tutto intorno allo stuzzicadenti significa che è pronto e potrete cuocere ciò che dovete preparare. Per la frittura io scelgo sempre l’olio di girasole, ma a seconda dei vostri gusti potete optare anche per quello di arachidi, mais o soia.