Ribollita toscana, ricetta tradizionale contadina

La ribollita toscana è un piatto povero ma ricco di sapori e profumi, dove le verdure la fanno da padrone. Nonostante la ricetta tradizionale della ribollita sia un po’ lunga, vi consigliamo comunque di prendervi il giusto tempo per realizzarla perché davvero ne varrà la pena. Ricordate infine che, trattandosi di un piatto semplice, per la buona […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 6 persone
  • Calorie: 427 Kcal/porzione
  • Ingredienti

  • Fagioli cannellini secchi: 400 g
  • Cavolo nero: 400 g
  • Cavolo verza: 800 g
  • Bietole: 300 g
  • Pomodori pelati: 300 g
  • Patate: 2
  • Carote: 2
  • Costa di sedano: 1
  • Cipolla bionda: 1
  • Aglio: 1 spicchio
  • Pane toscano abbrustolito: 2 fette per piatto
  • Olio extravergine di oliva: q.b.
  • Sale: q.b.

La ribollita toscana è un piatto povero ma ricco di sapori e profumi, dove le verdure la fanno da padrone. Nonostante la ricetta tradizionale della ribollita sia un po’ lunga, vi consigliamo comunque di prendervi il giusto tempo per realizzarla perché davvero ne varrà la pena.

Ricordate infine che, trattandosi di un piatto semplice, per la buona riuscita della ricetta la qualità degli ingredienti deve essere ottima.

Procedimento

1La sera prima mettete i fagioli secchi in una ciotola, copriteli con abbondante acqua, un cucchiaino di bicarbonato e lasciateli in ammollo per 12 ore. Trascorso il tempo necessario, scolateli e metteteli a cuocere in circa 2 lt di acqua con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e uno spicchio d’aglio (ricordatevi poi di toglierlo una volta cotti, ci vorranno circa 40′).

2Terminata la cottura dei fagioli, mettetene da parte circa 1/3 e frullate i restanti con la loro acqua, mettete da parte per dopo.

3A questo punto prendete una casseruola molto capiente e iniziate a fare il classico soffritto mettendo l’olio extravergine di oliva (3 cucchiai), un cucchiaio di acqua, un pizzico di sale, la carota, la cipolla e il sedano tagliati a dadini. Fate rosolare fino a che la cipolla diventa trasparente, quindi aggiungete le verdure precedentemente lavate e tagliate (è importante per il cavolo nero eliminare la costa centrale delle foglie) e i pomodori pelati, cuocete quindi qualche minuto dopo di che unite i fagioli frullati.

4Proseguite la cottura a fuoco basso per altri 40′ circa e per ultimo aggiungete i fagioli che avete tenute da parte in precedenza. Assaggiate e aggiustate di sale. Questa zuppa va lasciata riposare per qualche ora e quindi “ribollita” e servita calda con un filo di olio extravergine di oliva e delle fette di pane toscano (senza sale) abbrustolito.

Curiosità

La ribollita toscana della tradizione è un piatto vegano a tutti gli effetti, ma per gli amanti dei sapori più decisi è possibile fare delle variazioni. Provate ad aggiungere, insieme al soffritto, anche della pancetta tagliata a cubetti o a listarelle e completare il piatto con una spolverata di parmigiano reggiano.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *