Torta caprese

La torta caprese è un dolce tipico campano, più precisamente, come suggerisce il nome stesso dell’isola di Capri. Si narra che nacque nel 1920 quando un pasticcere, Carmine di Fiore, preparando una torta cioccolato e mandorle per dei malavitosi americani in visita sull’isola, scordò di aggiungere la farina alla sua preparazione. Questo errore fu la […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 8 persone
  • Calorie: 461 Kcal/porzione
  • Ingredienti

  • Mandorle tritate: 300 g
  • Cioccolato fondente: 250 g
  • Burro: 250 g
  • Uova: 5
  • Zucchero: 160 g
  • Zucchero a velo: q.b.

La torta caprese è un dolce tipico campano, più precisamente, come suggerisce il nome stesso dell’isola di Capri. Si narra che nacque nel 1920 quando un pasticcere, Carmine di Fiore, preparando una torta cioccolato e mandorle per dei malavitosi americani in visita sull’isola, scordò di aggiungere la farina alla sua preparazione.

Questo errore fu la sua fortuna: divenne un dolce motivo di orgoglio per l’isola e poi, per tutta la costiera amalfitana. Contrariamente a quanto si possa pensare è una torta sofficissima, umida e morbida all’interno e con una sottile crosticina croccante all’esterno. La sua morbidezza la rende simile ad un tartufo e può essere servita anche come dolce al cucchiaio, completando con una spolverata di zucchero a velo.

Naturalmente priva di glutine, la torta caprese è adatta a tutti, grandi e piccini.

Procedimento

1Come primo passo pelate le mandorle procedendo, nell’ordine, a sgusciarle, scottatele in acqua bollente per togliere la pellicina scura che le riveste ed infine mettetele in forno a 200°C per 15 minuti. Una volta raffreddate procedete a tritarle fino ad ottenerne una farina.

2Ponete il burro e il cioccolato fondente in un tegame e fateli sciogliere a bagnomaria. Questo procedimento vi permetterà di ottenere una crema liscia e priva di grumi.

Caprese3

3Separate gli albumi dai tuorli e montate a neve i primi unitamente alla metà dello zucchero richiesto nella ricetta.

Caprese1

4In un’altra terrina sbattete invece i tuorli con l’altra metà dello zucchero.

Caprese2

5Dopo aver aggiunto i tuorli e la restante parte di zucchero, unire al composto anche il cioccolato, precedentemente sciolto. Con l’aiuto di un cucchiaio di legno, amalgamare bene gli ingredienti. 

Caprese4

6Dopo aver incorporato il cioccolato, è la volta delle mandorle, che precedentemente avrete tritato finemente. Per tritare finemente le mandorle, si consiglia di tritarle per qualche manciata di secondi (o qualcosa in più se necessario) al mixer. Se preferite invece una maggiore consistenza al palato, tagliatele grossolanamente con l’ausilio di un coltello o mezzaluna.

Caprese5

7Dopo aver incorporato le mandorle, unire al composto anche gli albumi precedentemente montati a neve ferma. Per evitare che gli albumi si smontino, aggiungerli al composto poco per volta, quindi amalgamare delicatamente con un movimento dal basso verso l’alto. Alla fine il composto risulterà cremoso ma anche molto soffice.

Caprese6

8Prendere una teglia da forno, possibilmente con il fondo e i lati estraibili. Ricoprire il fondo con un foglio di carta forno, quindi trasferire il composto cremoso al cioccolato e mandorle. Con l’aiuto di una spatola o un cucchiaio livellate bene. Non ci devono essere parti con più farcia e parti con meno farcia, altrimenti una volta che la torta caprese sarà cotta assumerà un aspetto asimmetrico e poco gradevole. Infornare a 180° per 60 minuti. Per esser certi della cottura fate la prova stecchino. Sfornate e lasciate raffreddare prima di servire. Prima di impiattare spolverizzare con zucchero a velo.  

Caprese7

9Cuocete poi il tutto a 180°C per 60 minuti. Una volta cotta la torta attendete che si raffreddi e spolverizzatela con lo zucchero a velo.

Conservazione 

Se vi avanza qualche fetta di torta caprese, potrete tranquillamente conservare in contenitore ermetico in luogo fresco per 3-4 giorni. Altro metodo di conservazione è quello del congelamento. Si, avete capito bene. La torta caprese può essere congelata. Si consiglia di porzionare preliminarmente. 

Consigli 

Per la preparazione della torta caprese si possono usare in alternativa alle mandorle le nocciole, oppure si può fare un mix tra i due tipi di frutta secca. Per celerità nella fase di preparazione del dolce, si consiglia vivamente di tritare con largo anticipo la frutta secca che decidete di usare. Lasciare riposare per diverse ore (meglio una notte intera) le briciole così ottenute. 

Se preferite una torta caprese più alta, basta aggiungere alla preparazione un cucchiaino di lievito per dolci in polvere. 

Fate attenzione ai tempi di cottura, quindi venti minuti circa la fine della cottura fate la prova stecchino. Se risulterà secco, sfornate subito. La caprese non va cotta troppo, altrimenti perde tutta la sua morbidezza. 

Varianti

Il famoso chef partenopeo Sal De Riso ha ideato una variante molto apprezzata, cioè quella della torta caprese bianca. Caratteristica di questa alternativa alla tradizionale caprese è l’assenza del cioccolato fondente, in favore di quello bianco. A dare un tocco particolare infine è la presenza del limone, tipico e rappresentativo dell’isola di Capri e della Campania in generale. 

Altra variante molto conosciuta ed apprezzata è quella della torta caprese al cocco, dove al posto della farina di mandorle si utilizza quella di cocco.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *