Coniglio con funghi e lardo

Il coniglio con funghi e lardo accompagnato dalla polenta si può certamente considerare un piatto che ricorda la vita in campagna ed i nostri nonni. Il tipico piatto della domenica che gustavamo da piccoli dopo la messa. Se parlo per esperienza personale, viste le origini dei miei nonni, il coniglio arrivava esattamente dopo il risotto e prima […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 4 persone
  • Calorie: 151 Kcal/porzione
  • Ingredienti

  • coniglio: 1 kg
  • funghi porcini: 100 g
  • lardo: 80 g
  • farina di mais integrale con seme e germe: 250 g
  • acqua: 1 l
  • farina di riso: 30 g
  • costa di sedano: 1
  • carota: 1
  • cipolla: 1
  • olio d'oliva: 5 cucchiai
  • sale grosso: q.b.
  • salvia, rosmarino, timo: q.b.

Il coniglio con funghi e lardo accompagnato dalla polenta si può certamente considerare un piatto che ricorda la vita in campagna ed i nostri nonni. Il tipico piatto della domenica che gustavamo da piccoli dopo la messa.

Se parlo per esperienza personale, viste le origini dei miei nonni, il coniglio arrivava esattamente dopo il risotto e prima di una bella torta fatta in casa come ad esempio la sbrisolona. Insomma è un piatto che mi fa tornare un pò bambina!

Coniglio6

Procedimento

1Come primo passo se abbiamo un coniglio intero da pulire e dividere in parti, togliamo i rognoni ed il fegato, e dividiamolo in parti, ricavandone circa 8/10.

2Prepariamo nel frattempo un pochino di brodo con cipolla, sedano e carota che ci servirà per sfumare il nostro coniglio in fase di cottura.

Prendiamo i pezzi di coniglio e passiamoli nella farina, dopodichè adagiamoli in una padella oleata.

Coniglio1

3Aggiungiamo il lardo tagliato a pezzettini, i funghi puliti, le erbe aromatiche ed il sale ed iniziamo a soffriggere a fuoco lento un paio di minuti per lato, sfumando poi il tutto col vino bianco.

Coniglio2

Coniglio3

4Copriamo il coniglio e lasciamolo cuocere a fuoco medio, per circa 45 minuti, sfumando all’occorrenza con un pò di brodo preparato in precedenza in modo che non rimanga troppo asciutto e crei una sorta di cremina che lo accompagnerà una volta impiattato.

Coniglio4

Coniglio5

5Nel frattempo preparate la polenta mettendo a bollire l’acqua salata, quando questa sarà calda, senza aspettare che sia giunta ad ebollizione, versate la farina per polenta e cuocete per 30 minuti mescolando con cura senza far attaccare.

A questo punto servite il tutto ancora caldo e vedrete che resterete soddisfatti del vostro piatto dal profumo domenicale!

Curiosità

Se non siete amanti del sapore eccessivamente selvatico del coniglio potrete tenerlo a bagno con acqua e aceto per circa 30 minuti.

Se vi piacciono a circa metà cottura potrete aggiungere fegato e rognoni che avrete tenuto da parte dopo aver pulito il coniglio.

Monica Cazzaniga

Blogger gluten-free che ama cimentarsi anche nella realizzazione di piatti legati ad altre intolleranze. Amante della cucina, del buon cibo e del mangiare sano. Il cibo è la benzina del nostro corpo ed io cerco di usare sempre la miscela migliore!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.