Chimichanga: il Messico a tavola, con semplicità

I chimichanga, “pacchettini” di tortilla ripieni, qui da noi sono poco noti e sicuramente, quando li proporrete a casa, vi troverete di fronte sguardi perplessi, ma non preoccupatevi: la perplessità lascerà posto alla soddisfazione, dopo il primo morso. Questi fagottini ripieni infatti sono gustosissimi e soddisferanno il palato di tutta la famiglia. L’origine di questo […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 4 persone
  • Calorie: 244 kcal/100 g
  • Ingredienti

  • Petto di pollo: 600 g
  • Formaggio Emmentaler: 100 g
  • Spezie messicane: 2 cucchiaini
  • Tortillas di mais: 1 confezione
  • Olio evo: 1 cucchiaio
  • Sale: q.b.
  • Burro: q.b.

I chimichanga, “pacchettini” di tortilla ripieni, qui da noi sono poco noti e sicuramente, quando li proporrete a casa, vi troverete di fronte sguardi perplessi, ma non preoccupatevi: la perplessità lascerà posto alla soddisfazione, dopo il primo morso. Questi fagottini ripieni infatti sono gustosissimi e soddisferanno il palato di tutta la famiglia.

L’origine di questo piatto è piuttosto recente ed è in realtà non messicana, ma statunitense: si racconta che nel 1922 una cuoca di Tucson, in Arizona, facesse cadere dell’impasto per il burrito in una padella piena d’olio e, per il disappunto, esclamasse in spagnolo un’imprecazione che somiglia alla parola “chimichanga”, che poi è rimasta a battezzare il piatto. Esistono poi altre versioni sulla nascita dei chimichanga, variamente collocate fra sud degli Stati Uniti e Messico, ma sicuramente si sono diffusi a partire dagli anni 50 del novecento.

Numerosissime sono le varianti di questo fagottino di tortilla ripieno, che andrebbe tradizionalmente fritto, ma noi ve lo proponiamo in una versione più leggera, cotto al forno e ripieno di pollo e formaggio. E’ una ricetta veloce e può anche diventare del riciclo, perché potete tranquillamente usare degli avanzi di pollo già cotto per realizzarla.

Come preparare i chimichanga di pollo e formaggio al forno:

1Riscaldate il forno a 180°C.

2Per prima cosa cuocete il petto di pollo: se è a fette, cuocetelo in padella con un cucchiaio di olio EVO, finché non sarà ben dorato. Se è un petto intero, lessatelo in acqua bollente salata per una ventina di minuti.

pollo dorato

3Mentre il pollo cuoce, grattugiate il formaggio e conditelo con le spezie messicane (o il cumino e il peperoncino).

formaggio grattugiato con spezie

4Quando il pollo è cotto, lasciatelo raffreddare, poi sfilacciatelo con le mani e unitelo al formaggio speziato. Mescolate bene.

pollo sfilacciato

5Scaldate le tortillas secondo le indicazioni sulla confezione. Mettete un paio di cucchiai di ripieno al centro di una tortilla

ripieno al centro

6e piegate i due lati a destra e sinistra sul ripieno.

ripiegare tortilla

7Poi piegate anche sopra e sotto. Girate il chimichanga in modo che la chiusura resti sotto e disponetelo su una teglia coperta da carta da forno. Proseguite così fino ad esaurimento del ripieno.

pacchetto tortillas

8Fate sciogliere il burro e spennellate i chimichanga col burro fuso.

spennellare con burrofuso

9Cuoceteli in forno caldo per una decina di minuti, finchè ben dorati. Serviteli con salsa messicana e insalata verde, per un vero pasto Tex – Mex!

chimichanga cotte

Valeria Poggi

Valeria è mamma, prof e (ogni tanto) blogger. Non riesce a trattenersi dal mettere le mani in pasta e il suo antistress preferito è accendere il forno. Tenta di conciliare le varie tradizioni culinarie della sua famiglia, Ligure, piemontese e Toscana, strizzando l'occhio spesso e volentieri a ciò che arriva da oltreoceano,ma soprattutto da oltremanica. Vive sulle alture dell'entroterra ligure con la sua famiglia e altri animali e si porta dietro la sua campagna dovunque vada e qualunque cosa faccia.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.