Come cuocere la pizza

Come cuocere la pizza? Probabilmente ve lo siete chiesto molte volte, soprattutto se l’avete preparata a casa e poi confrontata con quella della pizzeria. A parità di impasto infatti, la cottura fa davvero la differenza. Personalmente amo la pizza fatta in casa, ma son sicura che se avessi a disposizione un forno a legna in […]

Come cuocere la pizza? Probabilmente ve lo siete chiesto molte volte, soprattutto se l’avete preparata a casa e poi confrontata con quella della pizzeria.

A parità di impasto infatti, la cottura fa davvero la differenza. Personalmente amo la pizza fatta in casa, ma son sicura che se avessi a disposizione un forno a legna in cui cuocerla, la amerei molto di più.

pizza come cuocerla

Cuocere la pizza nel forno a legna.

Sicuramente è il metodo migliore, nonché quello che le conferisce il caratteristico sapore. La pizza della pizzeria cuoce nel forno a legna a più di 300 per circa 3 minuti.

Se avete la fortuna di avere un forno a legna a disposizione, solo utilizzandolo spesso capirete come gestirlo e come affinare la vostra tecnica.

Cuocere la pizza nel barbecue.

I moderni barbecue, quelli tondi con il coperchio, sono adatti anche alla cottura della pizza il che è fantastico perché hanno un prezzo contenuto, ma vi permettono comunque di assaporare un gusto totalmente diverso.

Dovete caricarlo con un sufficiente numero di bricchetti (circa 50 per un bbq da 57 centimetri di diametro) e portarlo ad almeno 400°C (anche 300°C vanno bene). Raggiunta la temperatura con posizionata all’interno la pietra refrattaria, mettete la pizza e cuocetela senza mai aprirlo per 5-6 minuti.

come cuocere la pizza

Come cuocere la pizza nel forno elettrico.

Chiaramente è quello che tutti abbiamo a disposizione. Non denigratelo però, può darvi ottimi risultati se lo sapete gestire. La pizza nel forno a legna, se ci pensate, prende calore dal basso e dal lato (dipende dalla posizione della legna), quindi un ottimo modo per cuocere la pizza nel forno di casa, è dargli calore dal basso.

Mi spiego meglio: accendete il forno e scaldatelo fino alla temperatura massima consentita (io lo metto a 230°C di solito, ma può arrivare a 270°). Una volta caldo impostatelo in modo che il caldo sia solo sotto e accendete la ventola. Nei forni più recenti c’è la funzione pizza, potete usare quella.

Infornate nella posizione più bassa e cuocete circa 10 minuti. Un consiglio che vi posso dare è non farcirla troppo, così che cuocia in modo più uniforme.

Altre cotture.

Se siete in vacanza o non avete il forno, non rinunciate alla pizza! Preparatela in padella con la nostra ricetta oppure al microonde!

Beatrice Piselli

Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.