Frittata di pasta, Napoli in tavola

La frittata di pasta è uno dei piatti tipici napoletani, mangiata per strada come street food o prepara nelle case delle nonne. E’ un piatto sostanzioso, perfetto anche per una gita fuori porta e adatto a molte varianti. Come preparare la frittata di pasta Tagliare a dadini lo speck e la provola. Far soffriggere lo […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 6 persone
  • Calorie: 530 kcal/porzione
  • Ingredienti

  • Spaghetti: 500 g
  • Uova piccole: 15
  • Speck a listarelle: 150 g
  • Provola: 150 g
  • Olio di oliva: q.b.

La frittata di pasta è uno dei piatti tipici napoletani, mangiata per strada come street food o prepara nelle case delle nonne. E’ un piatto sostanzioso, perfetto anche per una gita fuori porta e adatto a molte varianti.

Come preparare la frittata di pasta

1Tagliare a dadini lo speck e la provola.

frittata di pasta

2Far soffriggere lo speck in una padella antiaderente e non appena sarà dorato versarlo in una ciotolina. Tenere entrambi da parre fino all’uso.

frittata di pasta

3Far bollire abbondante acqua in una padella, salare a piacere, aggiungere gli spaghetti e cuocere a fiamma alta per circa 10 minuti assaggiando per controllarne la cottura. Scolare la pasta e versarla in una ciotola ampia, aggiungere un filo d’olio di oliva e mescolare.

frittata di pasta

4Aggiungere lo speck soffritto e il formaggio, sbattere da parte le uova in una ciotola e aggiungerle al composto.

frittata di pasta

5Mescolare con un cucchiaio di legno per incorporare bene sia l’uovo che i restanti ingredienti.

frittata di pasta

6Versare l’olio di oliva in una padella antiaderente, aggiungere il composto preparato precedentemente e livellare la superficie, se necessario, con l’aiuto di un cucchiaio di legno.

frittata di pasta

7Coprire con coperchio e far cuocere a fiamma media per un paio di minuti. Controllare la cottura alzando un lato della frittata con una spatola, dovrà essere dorata. Con l’aiuto di un coperchio capovolgere la frittata sul coperchio stesso e versare il lato non cotto a contatto con la padella e il lato dorato in superficie.

frittata di pasta

8Far cuocere un altro paio di minuti e a cottura ultimata versare la frittata di spaghetti su un vassoio.

E’ possibile gustare la frittata di pasta sia calda che fredda, accompagnata da pane, panini, salse o aceto balsamico. Una gustosa variante vede la versione rossa, preparata con un sughetto di pomodorini o passata di pomodoro in cui condire la pasta prima di aggiungere le uova.

I salumi e formaggi possono variare, si possono scegliere salsiccia secca, mortadella, prosciutto cotto o salame. Per i formaggi il discorso è lo stesso. Si possono aggiungere provolone, ricotta secca da grattugiare, pecorino grattugiato o galbanino.

Per una variante strettamente napoletana con i suoi tipici sapori, è possibile aggiungere salsiccia sbriciolata e friarielli napoletani soffritti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.