Farinata con la ricetta perfetta

Si fa presto a dire farinata. Prima di trovare la ricetta perfetta sono andati in fumo mille tentativi. O si asciugava troppo o affatto, o si bruciava o non si cuoceva, insomma un vero e proprio calvario. Del resto è così che funziona: più le ricette sono semplici e con pochi ingredienti, più è difficile ottenere la […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 2 persone
  • Calorie: 96 kcal/100 g
  • ingredienti

  • farina di ceci: 140 g
  • sale: 1 cucchiaio
  • rametto di rosmarino: 1
  • acqua: 440 ml
  • olio extravergine: 3 cucchiai

Si fa presto a dire farinata. Prima di trovare la ricetta perfetta sono andati in fumo mille tentativi. O si asciugava troppo o affatto, o si bruciava o non si cuoceva, insomma un vero e proprio calvario. Del resto è così che funziona: più le ricette sono semplici e con pochi ingredienti, più è difficile ottenere la perfezione.

La farinata di ceci è un piatto tipico della cucina ligure, insieme alla focaccia, ma è conosciuta con altri nomi anche in Toscana e Sardegna. Gli ingredienti sono semplici e tipici della cucina povera tradizionale: farina di ceci, olio buono e acqua. Per un tocco in più si è soliti aggiungere del rosmarino fresco che, devo ammettere, dà un tocco in più.

farinata

1Setacciate la farina in una ciotola.

farina di ceci

2Aggiungete il sale e l’acqua a filo, mescolando con una frusta fino ad ottenere una pastella piuttosto liquida e liscia.

acqua

3Aggiungete il rametto di rosmarino lavato senza sfogliarlo. In ultimo aggiungete un cucchiaio di olio.
Lasciate riposare il composto per 4 ore mescolando di tanto in tanto.

pastella per farinata

4Rimuovete il rametto di rosmarino e versate in una teglia di alluminio del diametro di 28-30 centimetri oliata con l’olio rimasto.
Cuocete a 220°C per 20 minuti sul ripiano più basso del forno, quindi a 230°C spostandolo su quello più in alto per 10 minuti.

farinata

Beatrice Piselli

Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.