Torta rocher, uno scrigno di gusto alla nocciola

Che dire della torta rocher ? E’ talmente bella e buona (anche se voi ancora non lo sapete) che si commenta da sola. I Ferrero Rocher sono dei cioccolatini, anche se chiamarli così è un po’ riduttivo, alla nocciola tipici del periodo natalizio che fanno impazzire tutti. Sono il connubio perfetto tra cioccolato e nocciole […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 8 persone
  • Calorie: 508 kcal/porzione
  • Ingredienti per il pan di Spagna alla nocciola

  • Uova intere: 5
  • Zucchero semolato: 175 g
  • Farina 00: 110 g
  • Farina di nocciole: 40 g
  • Fecola di patate: 50 g
  • Vanillina: 1 bustina
  • Ingredienti per la crema Rocher

  • Nutella: 400 g
  • Panna: 200 g
  • Nocciole: 50 g
  • Wafer alla nocciola: 80 g
  • Ingredienti per la bagna

  • Acqua: 300 g
  • Zucchero: 150 g
  • Maraschino: 80 g
  • Ingredienti per la ganache

  • Panna: 300 g
  • Cioccolato fondente: 300 g
  • Burro: 30 g
  • Glucosio: 1 cucchiaio
  • Nocciole tritate: 50 g

Che dire della torta rocher ? E’ talmente bella e buona (anche se voi ancora non lo sapete) che si commenta da sola. I Ferrero Rocher sono dei cioccolatini, anche se chiamarli così è un po’ riduttivo, alla nocciola tipici del periodo natalizio che fanno impazzire tutti. Sono il connubio perfetto tra cioccolato e nocciole e la loro croccantezza conquista anche i palati più esigenti.

Questa torta li ricorda per la forma e per il gusto e anche se ci sono varie preparazioni, con i nostri consigli otterrete un dolce che lascerà i vostri ospiti a bocca aperta. Si compone di un pan di spagna alla nocciola, che andrà a formare il contenitore, e di una crema di nocciole, wafer e nutella. Il tutto ricoperto da una ganche al cioccolato. Insomma, cosa state aspettando?

Come preparare la torta rocher:

1niziare con il pan di spagna. Sbattere le uova (a temperatura ambiente) con lo zucchero fino a ottenere una crema chiara e spumosa (vi  raccomando per una buona riuscita deve montare molto bene, ci vuole solo un po’ di pazienza).

2Aggiungere la farina 00, la fecola e la vanillina setacciate. Aggiungere poi la farina di nocciole un po’ per volta mescolando dal basso verso l’alto per non smontare il tutto (per le meno esperte potete aggiungere 1 cucchiaino di lievito per dolci).

3Infornare a 170°C a forno statico per 25-30 minuti (vale sempre la prova stecchino).

4Nel frattempo preparare la bagna mettendo l’acqua con lo zucchero sul fuoco e il liquore e far bollire per almeno 10 minuti a fuoco dolce. Mettere da parte e far raffreddare.

5Per la crema rocher. Aggiungere alla nutella la panna montata (meglio quella non zuccherata), amalgamare bene ed aggiungere le nocciole tagliate grossolanamente e i wafer  sbriciolati. Mescolare il tutto e conservare in frigo.

torta rocher

6Quindi  assemblare il dolce: tagliare il pan di spagna a fette di circa 1 cm in verticale.

torta rocher

7Far aderire la pellicola su tutta la superficie della ciotola (semisferica) e ricoprirla con le fette di pds, spennellare con la bagna e riempire con la crema rocher  coprire il tutto con altre fette di pds.

torta rocher

8Chiudere con la pellicola e mettere in frigo per almeno 2-3 ore (preferibile una notte).

9Per la ganache: mettere la panna in un pentolino sul fuoco, nel frattempo tritare il cioccolato e mettere in una ciotola, quando la panna è quasi a bollore versare sul cioccolato e far sciogliere, aggiungere il burro e il glucosio e mescolare bene, una volta sciolto il tutto mettere le nocciole tritate. Far intiepidire.

10Togliere la torta rocher dal frigo e appoggiarla su una gratella, versare quindi la ganache a ricoprire il tutto, conservare in frigo.

torta rocher

Io ho fatto tre mini tortine con delle ciotoline di circa 14/15 cm. ma eventualmente si può fare una torta unica.

2 thoughts on “Torta rocher, uno scrigno di gusto alla nocciola”

    1. Ciao Francesca! Certo che puoi fare una bagna analcolica! E’ sufficiente sostituire il maraschino con un succo di frutta a piacere oppure utilizzare la scorza del limone (che una volta pronta la bagna andrai a rimuovere) oppure la cannella in stecche. Anche le fialette di aroma che trovi in commercio vanno benissimo 🙂

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.