Torta paradiso simil kinder

La torta paradiso nasce nel lontano 1878 a Pavia, nella pasticceria di Enrico Vigoni. E’ una torta molto semplice, simile per consistenza al pan di spagna, ma con in più lievito e burro, il che la rende simile anche alla torta margherita.  L’origine del nome Torta Paradiso è da ricercarsi, secondo la leggenda, nell’esclamazione fatta dalla prima […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 8 persone
  • Calorie: 258 Kcal/100 g
  • Ingredienti

  • farina 00: 150 g
  • fecola di patate: 100 g
  • zucchero a velo: 250 g
  • burro: 250 g
  • tuorli: 8
  • albumi: 3
  • lievito: 1 bustina
  • scorza gratt. di limone: 1
  • vanillina: 1 bustina
  • limoncello: 15 g
  • sale: 1 pizzico
  • zucchero a velo: q.b.
  • Per la crema

  • panna: 300 g
  • miele: 2 cucchiai
  • latte condensato: 2 cucchiai

La torta paradiso nasce nel lontano 1878 a Pavia, nella pasticceria di Enrico Vigoni. E’ una torta molto semplice, simile per consistenza al pan di spagna, ma con in più lievito e burro, il che la rende simile anche alla torta margherita. 

L’origine del nome Torta Paradiso è da ricercarsi, secondo la leggenda, nell’esclamazione fatta dalla prima cliente che ebbe l’onore di assaggiarla. La nobildonna disse “questa torta è un paradiso!” e da qui ebbe inizio la storia di questo dolce nonchè la fortuna della pasticceria Vigoni.

La tradizione vuole che questa torta venga gustata in semplicità, con una spolverata di zucchero a velo, ma si presta comunque molto bene per essere farcita con creme e marmellate, proprio come abbiamo fatto in questa ricetta. La prima cosa che ci viene in mente quando pensiamo alla torta paradiso è la merendina realizzata dalla Kinder, che in questa ricetta abbiamo voluto ricreare. Provatela e fateci sapere!

torta paradiso

Procedimento per la torta paradiso

1Togliere dal frigo il burro e le uova almeno mezz’ora prima di iniziare. Separare i tuorli dagli albumi e montare 3 di quest’ultimi a neve ferma e riporre in frigo.

2Mettere in una ciotola il burro con la scorza grattugiata e mescolare con una frusta (o con lo sbattitore elettrico) fino a farlo diventare una crema.

3Aggiungere lo zucchero e continuare a sbattere finché si ottiene un composto chiaro e cremoso. A questo punto aggiungere i tuorli, uno alla volta avendo cura di farli assorbire bene.

preparazione torta paradiso

4Una volta amalgamati tutti i tuorli, unire le farine, il lievito e la vanillina (precedentemente ben setacciate) un po’ alla volta, il sale e il limoncello.

5In ultimo incorporare gli albumi montati, mescolando dal basso verso l’alto, versare il tutto in una teglia rettangolare (o quadrata) rivestita con la carta forno, di circa 30 cm e infornare a 170°C per almeno 50 minuti (fare sempre prova stecchino prima di sfornare).

preparazione paradiso

6Nel frattempo preparare la crema: montare la panna a neve ferma, aggiungere il miele e il latte condensato. Amalgamare il tutto e conservare in frigo.

7Quando la torta si sarà raffreddata, tagliare formando due strati e spalmare la crema uniformemente, richiudere pressando delicatamente e riporre in frigo.

Lasciatela riposare almeno un’ora prima di tagliarla in tranci e spolverare con lo zucchero a velo. 

Ottima anche senza farcitura, la sua sofficità e bontà saprà sicuramente conquistarvi! 

torta paradiso fetta

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.