Torta esotica, papaya e cocco, profumo d’estate

La torta esotica è un dolce fresco, estivo, delicato e per niente pesante. Adatto soprattutto all’estate è però possibile prepararlo anche nei periodi più freddi per dare un tocco di estate anche quando il cielo è completamente coperto. Pur essendoci due sapori particolari come papaya e cocco non è per nulla stucchevole. La presenza poi […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 4 persone
  • Calorie: 385 kcal/100 g
  • Ingredienti per il pan di spagna

  • Uova medie: 4
  • Farina 00: 120 g
  • Zucchero: 100 g
  • Lievito per dolci in polvere: 8 g
  • Ingredienti per la crema alla papaya

  • Succo alla papaya: 200 ml
  • Farina 00: 20 g
  • Margarina vegetale: 5 g
  • Panna vegetale: 80 ml
  • Ingredienti per la bagna alla papaya

  • Succo alla papaya: 200 ml
  • Succo di limone: 20 ml
  • Acqua: 350 ml
  • Zucchero semolato: 2 cucchiaini
  • Ingredienti per la decorazione

  • Panna vegetale: 300 ml
  • Colorante in gel giallo: q.b.
  • Colorante in gel arancio: q.b.
  • Farina di cocco: q.b.

La torta esotica è un dolce fresco, estivo, delicato e per niente pesante. Adatto soprattutto all’estate è però possibile prepararlo anche nei periodi più freddi per dare un tocco di estate anche quando il cielo è completamente coperto.

Pur essendoci due sapori particolari come papaya e cocco non è per nulla stucchevole. La presenza poi del cocco solo in superficie permette di assaporarlo alla fine di ogni boccone e di non coprire completamente quello della papaya.

 

Come preparare la torta esotica:

Per il pan di spagna

1Rompere in una ciotola le uova e aggiungere lo zucchero. Con l’aiuto delle fruste elettriche alla massima velocità montare per 15 minuti fino ad ottenere una crema chiara, morbida e spumosa.

2Aggiungere la farina e il lievito setacciato e con l’aiuto di una frusta a mano, con movimenti dal basso verso l’alto, incorporarli al composto stando attenti a non smontare il tutto.

3Versare l’impasto in una tortiera imburrata e infarinata e cuocere in forno già caldo a 180°C per circa 30 minuti. Prima di estrarre il dolce fare la prova stecchino, se esce asciutto è possibile estrarlo altrimenti procedere alla cottura per altri 5 minuti.

Per la crema

4Mescolare in una padella con una frusta a mano il succo alla papaya con la farina evitando la formazione di grumi. Cuocere a fiamma media sempre mescolando fino a farla addensare.

torta esotica

5Spegnere, aggiungere la margarina, mescolare e versare in una ciotola.

torta esotica

6Coprire con carta forno a contatto e far raffreddare.

torta esotica

7Nel frattempo montare la panna a neve ben ferma

torta esotica

8e aggiungerla, con una spatola, alla crema fredda facendo dei movimenti dal basso verso l’alto per non smontarla.

torta esotica

9Far riposare in frigo fino all’utilizzo.

Per la bagna.

10Far sciogliere l’acqua con lo zucchero a fiamma bassa.

11Aggiungere il succo di limone e il succo alla papaya, mescolare con un cucchiaio e spegnere.

torta esotica

12Dividere il pan di spagna freddo in 2 dischi di uguale spessore.

torta esotica

13Poggiare il primo disco su un vassoio da portata, con l’aiuto di un pennello da cucina bagnare tutta la base e versare sopra tutta la crema.

torta esotica

14Coprire col secondo disco, bagnare e ricoprire con la panna montata a neve ben ferma livellando bene sia la superficie e sia i laterali.

torta esotica

15Decorare i laterali con la farina di cocco, aiutandovi con un cucchiaio.

torta esotica

16Dividere la restante panna in 2 ciotole diverse e colorare con il colorante giallo e arancione.

torta esotica

17Posizionare la panna così colorata su un foglio di pellicola trasparente alternando i colori, richiudere il foglio e inserire il salsicciotto così ottenuto in una sacca da pasticcere con beccuccio a stella.

torta esotica

18Formare dei riccioli sulla superficie creando dei motivi a piacere. Far riposare la torta, coperta sotto una campana di vetro, per una notte.

Note:

E’ consigliabile preparare la torta il giorno prima per poterle dare il tempo di riposare e di far amalgamare tutti i sapori.

Non amate i coloranti o non avete sacche da pasticcere? Potete sia scegliere di formare delle decorazioni con la panna bianca e sia usare sacchetti per alimenti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.