Limoncello, il liquore per eccellenza

A chi non piace il limoncello? Persino io che non bevo alcolici, alla fine delle cene con gli amici non disdegno un bicchierino di questo denso e profumato liquore. Anzi, vi dirò di più, l’ho già preparato svariate volte ottenendo anche un discreto successo. La preparazione è abbastanza semplice, forse un po’ lunga, e gli […]

A chi non piace il limoncello? Persino io che non bevo alcolici, alla fine delle cene con gli amici non disdegno un bicchierino di questo denso e profumato liquore. Anzi, vi dirò di più, l’ho già preparato svariate volte ottenendo anche un discreto successo.

La preparazione è abbastanza semplice, forse un po’ lunga, e gli ingredienti sono pochi. Dovete solo avere l’accortezza di utilizzare limoni freschi, biologici e con la buccia non trattata. L’ideale sarebbe avere i limoni di Sorrento: costano un po’ di più ma fanno davvero la differenza, li potete trovare nei migliori supermercati oppure farveli spedire, sempre che non abitiate in zona, in tal caso speditemeli voi!

limoncello

Procedimento:

Lavate bene i limoni con una spazzolina, quindi con il pelapatate prelevatene la scorza (attenzione a non grattare il bianco perché è la parte amara). Tagliatela a julienne e lasciatela marinare un mese in 750 ml di alcool in un contenitore a chiusura ermetica posto in un luogo fresco e buio.

Trascorso il mese, portate a bollore l’acqua con lo zucchero. Una volta freddo aggiungete il restante alcool e versate tutto insieme all’alcool con le scorze.

Lasciar riposare altri 40 giorni in un luogo fresco e buio, quindi filtrare e imbottigliare.

Gustatelo freddo da freezer in bicchierini anch’essi freddi, i vostri amici ne andranno matti!

limoncello-2

Ingredienti:

Beatrice Piselli

Ciao! Mi chiamo Beatrice e scrivo prevalentemente di cucina vegetariana e vegana prestando particolare attenzione alla stagionalità degli ingredienti. Trascorro molto tempo in cucina a studiare nuovi piatti e a fotografarli, così da poter trasmettere nel migliore dei modi tutto il mio amore per ciò che cucino.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.