Biscotti salati al parmigiano e pepe nero

Mi piace organizzare apericena con amici e parenti, e per l’occasione proporre degli stuzzichini saporiti e leggeri. Per non servire sempre le solite cose, cerco di reinventare e personalizzare nuove ricette, come i biscotti salati. E’ così che ho provato a fare questi biscotti con base di frolla, in versione salata. Ottimi come aperitivo o […]

  • Tempo di preparazione
  • Tempo di cottura:
  • Porzioni: 4 persone
  • Calorie: 48 kcal/porzione
  • Ingredienti

  • Burro: 100 g
  • Farina: 120 g
  • Uovo: 1
  • Sale: 5 g
  • Parmigiano: 120 g
  • Pepe nero: q.b.

Mi piace organizzare apericena con amici e parenti, e per l’occasione proporre degli stuzzichini saporiti e leggeri. Per non servire sempre le solite cose, cerco di reinventare e personalizzare nuove ricette, come i biscotti salati.

E’ così che ho provato a fare questi biscotti con base di frolla, in versione salata. Ottimi come aperitivo o come antipasto, i biscotti salati al parmigiano e pepe nero, sono un finger food molto sfizioso ed originale. Veloci da preparare, ancora più veloci da consumare, faranno sicuramente colpo sui vostri commensali.

Come preparare i biscotti salati

1Iniziamo con il preparare la frolla. La base di ingredienti è la stessa di quella usata per i dolci, semplicemente non aggiungeremo lo zucchero, ma più sale.

2Lavoriamo il burro con una forchetta. La temperatura del burro è molto importante, poiché oltre a conferire gusto, è responsabile anche della friabilità del prodotto. Se troppo freddo risulta difficile da incorporare, ma se troppo caldo dà un impasto troppo unto. Per questo motivo lavoriamo con la forchetta fino a incorporazione grossolana degli ingredienti, per dare solo alla fine un’impastata veloce con le mani.

biscotti salati

3Aggiungiamo farina,

biscotti salati

4parmigiano, sale e pepe, continuando a mescolare.

biscotti salati

5Uniamo l’uovo. In questa preparazione ho preferito usare l’uovo intero, poiché contiene più liquido, per avere maggiore plasticità nel prodotto finale. Se volessi sostituirlo con un tuorlo, otterrei maggiore friabilità, ma dovrei ribilanciare gli altri ingredienti.

biscotti salati

6Impastiamo velocemente con le mani, per non scaldare troppo l’impasto, e lasciamo riposare in frigo per mezz’ora, coprendo il panetto con un foglio di pellicola.

biscotti salati

7Trascorso questo tempo, stendiamo la pasta.

biscotti salati

8Per praticità uso due fogli di carta forno.

biscotti salati

9Con gli stampini per pasticceria ricaviamo i biscotti. In alternativa possiamo usare un bicchiere per ricavare dei cerchi. biscotti salati

10Verranno una ventina di biscotti, a seconda della grandezza dello stampino che usate.

biscotti salati

11Con i ritagli di pasta avanzata possiamo creare delle striscioline, quasi a ricordare delle patatine, oppure delle minigirelle. Sbizzarritevi!

biscotti salati

12Prima di infornare possiamo aggiungere un’ulteriore spolverata di pepe.

13Inforniamo in forno preriscaldato a 180°C per 10 minuti (in forno statico). Per verificare la cottura usiamo lo stecchino, quando uscirà pulito e sentiamo l’impasto compatto, vuol dire che sono pronti. Sforniamo e lasciamo riposare. Sono così pronti da servire.

Con un semplice bitter o cocktail più complessi, possiamo offrirli accompagnati ad una marmellata di fichi, di pere o mostarda.

Curiosità:

Da quest’idea potrete offrire ai vostri ospiti varianti di biscotti salati.

La nostra tradizione italiana ci offre una quantità di formaggi deliziosi, e ognuno dal sapore caratteristico. Sperimentiamo allora con diversi formaggi. Aggiungiamo a metà dose di parmigiano, metà dose di pecorino romano o toscano, per un sapore più deciso (riduciamo anche la dose di sale). E perché non provare con della ricotta salata.

Possiamo variare la presentazione. Serviamo i biscotti spennellando, prima di infornarli, dell’albume, e spolverizzando la superficie con semi di sesamo o papavero.

Possiamo variare le spezie. Per aromatizzare possiamo usare quel mix di pepe che si trova facilmente al supermercato, con pepe nero, pepe rosa e pepe verde. Oppure usare della paprika piccante.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.